31 agosto 2013

NoTav: arrestati due studenti in Val Susa

La sera 30 agosto 2013 si e’ svolta una nuova passeggiata notturna in clarea per ribadire la contrarieta notav al cantiere della vergogna, della devastazione ambientale e dello sperpero di denaro pubblico.

L’iniziativa faceva parte della settimana di confronto e lotta di diversi collettivi universitari (l’universita’ delle lotte). Nel raggiungere il concentramento al campo sportivo di Giaglione un posto di blocco molto nervoso messo in piedi dai carabinieri ha fermato una macchina con due universitari che studiano e lavorano a Torino, spianando le armi e intimando l’alt. I giornali pro-tav (stampa e Repubblica) riportano il ritrovamento di un po’ di fuochi artificiali, maschere antigas e qualche petardo.

30 agosto 2013

Arrestato Carabiniere per pestaggio a un migrante a San Benedetto dei Marsi (Aq)

C’è anche un carabiniere tra i sei finiti agli arresti domiciliari nella Marsica per un raid razzista con il pestaggio di un extracomunitario e l’investimento con l’auto di un altro.

NoTav: Delirio Caselli... convocato in procura l'europarlamentare Vattimo per la visita nel carcere

Convocazione lunedì mattina 2 settembre 2013 presso la procura della repubblica di Torino per Gianni Vattimo, Luca Abbà e Nicoletta Dosio. A firmare l’atto i pubblici ministeri Padalino e Rianaudo coordinati da Giancarlo Caselli. Il reato per cui si indaga è “falso ideologico” in merito ad una visita presso la locale casa circondariale Lorusso e Cotugno di Torino. 


Caso Lonzi: Mio figlio è stato ucciso a botte in carcere, ma lo Stato insabbia tutto da 10 anni

Marcello Lonzi muore nel carcere di Livorno la sera dell'11 luglio 2003. Per la Procura si sarebbe trattato di "morte naturale", ma la madre, Maria Ciuffi, da 10 anni chiede "la verità" e ora ha deciso di ricorrere alla Corte di Strasburgo per avere giustizia.

NoTav: I Carabinieri tagliano la luce alpresidio di Chiomonte

 Ecco un breve resoconto delle vicende accadute nella giornata di  giovedì 29 agosto 2013. Al termine aggiungiamo alcune considerazioni

29 agosto 2013

Livio Pepino: «Serve un’amnistia anche per i reati politici che vada oltre i delitti bagatellari»


Non una generica amnistia ma un’amnistia politica a tutti gli effetti che copra anche quei reati «commessi, anche con finalità politiche, a causa e in occasione di agitazioni o manifestazioni sindacali o studentesche, o di agitazioni o manifestazioni attinenti a problemi del lavoro, dell’occupazione, della casa e della sicurezza sociale e in occasione ed a causa di manifestazioni ed agitazioni determinate da eventi di calamità naturali», come fu per l’amnistia del 1970. 

Intervento di Livio Pepino, ex magistrato, oggi in pensione, fondatore di Magistratura democratica, sulla necessità di un’ amnistia sociale 

Non si ferma la repressione in Val Susa

Dopo le perquisizioni avvenute in valle il 27 agosto, ieri ulteriori perquisizioni si sono aggiunte alla lunga serie di intimidazioni che la procura torinese capitanata da Caselli sta perpetuando a danni degli attivisti del movimento No tav, alla ricerca ossessiva e compulsiva di qualche presunto reato da sbattere in prima pagina, per continuare la campagna mediatica sostenuta dalla lobby del Tav.

27 agosto 2013

NoTav: Ancora perquisizioni e misure cautelari in Val Susa

Sono sei le perquisizioni fatte questa mattina martedì 27 agosto in valle di Susa dal reparto digos della questura di Torino (rep. “operazioni speciali”) sotto la guida dei pubblici ministeri Rinaudo e Padalino. 


26 agosto 2013

Aggressione fascista a Lucca, polizia complice

Una nuova aggressione di stampo neofascista si è consumata ieri sera a Lucca, ferito gravemente un ragazzo con una bottiglia rotta; ancora una volta evidenti le responsabilità delle forze dell'ordine nel coprire gli aggressori, volti noti della destra estrema cittadina.

24 agosto 2013

No Muos, dopo le ruspe le manganellate

Prima lo sgombero della barricata e l'indomani una carica a freddo per i presidianti di Niscemi. Il sindaco ha spiegato così da che parte sta: contro di loro

23 agosto 2013

Polizia sgombera presidio NoMuos

Questa mattina alle 7,30 la digos, 80 unità del reparto celere in combutta col Comune di Niscemi hanno distrutto la barricata di fronte il Presidio Permanente No Muos di C/da Ulmo per permettere il transito di mezzi americani e di materiali necessari al completamento del Muos.

La guerra all'antagonismo sociale

Gioco di società : il Tav, il femminicidio, l’odio, le armi, lo Stato…Siamo d’estate perciò lanciamoci in un gioco di società dato che, soprattutto, in questa stagione i giochi impazzano.

22 agosto 2013

Grande partecipazione di pubblico a LiberaFesta...LIberaTutti

LiberaFesta....LiberaTutti la tre giorni di dibattiti e musica organizzata dall'Osservatorio sulla Repressione si è conclusa con un grande successo di pubblico.

17 agosto 2013

Ventenne si uccide in cella: scoppia la rivolta nel carcere di Padova

Ragazzo si impicca con i lacci delle scarpe dopo una violenta lite con un agente: sommossa dei detenuti durante l'ora d'aria

16 agosto 2013

Roma: Sgomberato "Communia". Fermati 7 compagni

San Lorenzo si è svegliata con lo sgombero di "Communia", centro sociale in via dei Sabelli. Gli agenti della polizia sono entrati nel quartiere per sgomberare l'edificio occupato lo aprile e sequestrare anche i  computer. Identificati sette occupanti li stanno portando in questura. 


Catania: Migranti identificati con la violenza – la videointervista

Circa 20 dei migranti siriani ed egiziani sbarcati a Catania lo scorso 10 agosto, dopo una permanenza di quattro giorni nella scuola “A.Doria”, sono stati portati in un ufficio della polizia scientifica per essere identificati con la violenza. Il video raccoglie le testimonianze dei migranti vittime dei pestaggi, delle minacce e degli abusi subiti. Dopo essere stati identificati, i migranti sono stati subito trasferiti al CARA di Mineo.


NoTav; il "teorema Caselli" non si ferma neache a Ferragosto. Nuovi arresti e denunce agli attivisti

Continua anche a ferragosto, l'azione repressiva della Procura torinese contro gli attivisti No Tav. Nella giornata del 13 agosto è stato arrestato Giobbe con l'accusa di  tentata rapina, sequestro di persona, concorsi con altri e accuse varie di resistenza aggravata tutti risalenti ai fatti del 16 aprile 2012. Inoltre i solerti Pm hanno perfino aperto una inchiesta sulla marcia delgli "over 50" denunciando due attivisti storici della valle Alberto Perino e Nicoletta Dosio.


14 agosto 2013

Carceri: Detenuto suicida al carcere di Prato. Era in attesa di giudizio

Un uomo di 45 anni, di origini campane, arrestato per rapina e in attesa di giudizio, si è suicidato stamani nel carcere di Prato. Ha aspettato che gli altri detenuti uscissero dalla cella per l’ora d’aria e si è impiccato.

 

11 agosto 2013

NoTav: Storie di ordinaria repressione.


Sabato 10 agosto, ore 19,40 circa, all'imbocco della strada per Susa da Giaglione, dopo il bivio per Venaus: stiamo tornando a casa dopo la manifestazione degli over 50 alle reti.  Vediamo un'automobile bloccare improvvisamente dopo la curva un'altra macchina. E’ la digos.

"LiberaFesta..LiberaTutti".., la festa dell'Osservatorio Repressione

Dal 18 al 20 agosto presso lo stadio Comunale di Montecilfone, borgo molisano di orgine arbëreshë in provincia di Campobasso a 20Km dalla costa adriatica, organizzata dall'osservatorio sulla Repressione. si terrà “LiberaFesta..Libera Tutti.


10 agosto 2013

Querela e indagine di polizia contro il sito e l'associazione "dalla parte del torto

Nella giornata di ieri, venerdi 9 Agosto 2013, uno dei responsabili (preferiamo non fare nomi o specificare alcuna generalità per ovvie ragioni) del nostro sito e dell’Associazione “DALLA PARTE DEL TORTO” è stato convocato, di prima mattina, negli uffici della Polizia per rispondere in merito al sito dallapartedeltorto.tk e di alcuni contenuti pubblicati su di esso.

La repressione stimola la lotta. Il messaggio dei No Tav di Pavia "espulsi" dalla Valle

Martedì 6 agosto, le forze d’occupazione in Val Susa hanno voluto dare l’ennesima dimostrazione di forza e arroganza, abbattendosi con impeto su un presidio inerme, composto da giovani, giovanissimi, non più giovani militanti notav della valle e non, impegnati a individuare e fermare i convogli che in questi giorni e ancora in queste ore, stanno introducendo nel cantiere la trivella, detta talpa, destinata a perforare la montagna, ultimo e decisivo passo verso il dissesto idrogeologico e la irreversibile devastazione della valle sulla quale strenuamente da anni si accaniscono le lobby del cemento e la mafia, noncuranti della distruzione e della morte che procureranno a coloro che la abitano e che la amano, pur non essendo valligiani.


9 agosto 2013

Giuliano Amato: I brigatisti sono stati torturati

L'ex presidente del Consiglio Giuliano Amato nel libro scritto con  Andrea Graziosi - " Grandi illusioni. Ragionando sull’Italia" rileva che ai militanti della lotta armata in Italia fu praticata la tortura-

Nelle pieghe della legge sul "femmicidio" nuove norme repressive contro i No Tav

Un modo puzzolente di governare si vede da certe cose: si buttano giù una serie di norme da tempo necessarie ma soprattutto - dal punto di vista di un governo debole - "popolari", come quelle sul "femmicidio", e vi si aggiungono (senza farlo dire a nessun telegiornale o grande media compiacente) un'altra serie di disposizioni contro i movimenti di protesta e persino contro la "violenza negli stadi".

8 agosto 2013

Tunisino morto in caserma, la destra difende i Carabinieri


Ennesima inaccettabile strumentalizzazione di quanto accaduto in una caserma di Sanremo all’inizio di giugno da parte dei soliti esponenti della destra italiana, i senatori del Pdl Maurizio Gasparri e Carlo Giovanardi.


Roma: distrutta la targa per Valerio Verbano

1targaverbanoParco delle Valli, 8 agosto 2013: il caldo e l’afa che si abbattono su Roma devono avere un effetto altamente deletereo per chi ha solo mezzo neurone in corpo. I fascisti si divertono a distruggere la lapide di Valerio Verbano.

7 agosto 2013

NoTav e terrorismo: quale delitto e quale castigo


Intervista all'avvocato Gilberto Pagani presidente del Legal Team Italia

NoTav: Tre arresti dopo le cariche e le provocazioni poliziesche al presidio di Chianocco

Alla fine della lunga giornata di ieri sono stati tre gli attivisti No Tav arrestati con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, blocco stradale e violenza privata - uno proveniente da Bologna, una da Milano e l’altra da Treviso - in seguito ai blocchi organizzati dal movimento sull’A32 Torino Bardonecchia e poi sulle statali 24 e 25.

Asfissia violenta: così i carabinieri hanno ucciso un tunisino

 Il procuratore di Sanremo ammette: «Di questa morte lo Stato deve farsi carico. Si tratterà di un brutto processo". Tre indagati


Lettera di Alberto, prigioniero No Tav

Un messaggio da Alberto, agli arresti domiciliari in seguito agli arresti compiuti durante la passeggiata notturna al cantiere del TAV in Val di Susa del 19 luglio, per le giornate di lotta agli espropri del 30/31 luglio.


Modello Bolzaneto in Val di Susa

Due deputati presentano una interrogazione parlamentare sulla vicenda di Marta Camposana, insegnante e attivista no Tav, e sull'operato dei funzionari di polizia chiamati a mantenere l'ordine pubblico in Val di Susa. L'allarme lanciato dai deputati del Gruppo Misto Adriano Zaccagni e Vincenza Labriola in un'interrogazione rivolta al Ministro dell'Interno e Ministro della Difesa.

La Versilia antifascista svela l'essenza politica della rete del Pd

L'azione antifascista contro la rete anti-immigrati, sotto il pontile di Forte dei Marmi, ha svelato realtà culturali e politiche ben più gravi e oltraggiose, rispetto alla decisione di togliere l'ombra, unica fonte di riparo dal torrido caldo estivo, agli ambulanti che cercano di sopravvivere alla povertà creatagli dagli stessi stati sovrani di potere in cui si trovano attualmente.


6 agosto 2013

Cariche e fermi al presidio NoTav di Vernietto

 «Chiunque può accorra velocemente!», chiedono i manifestanti. Alcuni fermati al presidio di Vernietto

Un appello di resistenza alla repressione del conflitto sociale

L'intervento di Vincenzo Guagliardo pubblicato su il manifesto di martedi 6 agosto a sostegno della campagna un "Manifesto per l'amnistia sociale"

2 agosto 2013

Budroni fu speronato e l'agente sparò da fermo

 Una perizia sull'auto smentisce i poliziotti che inseguivano l'uomo sul Gra di Roma. Ma il pm ritiene di aver già speso troppe energie sul caso


Il governo vuol schierare l'esercito per le proteste d'autunno



Se la polizia non basta, c'è sempre l'esercito. In fondo, a che cavolo serve un'armata di professionisti se non a controllare la propria popolazione? Chi aveva stolidamente plaudito all'eliminazione della leva obbligatoria - e quindi alla concezione di un "esercito popolare", in qualche misura controllabile dal basso, ovvero dalle stesse truppe - ora è servito: i professionisti obbediscono agli ordini e non si fanno domande. "It's my job", ripetono come automi senza neuroni i militari Usa che tornano dai teatri di guerra (o meglio: occupazioni militari all'estero).


L'adesione di Davide Rosci al "manifesto per l'amnistia sociale"



Pubblichiamo la lettera di adesione al "manifesto per l'amnistia sociale"  che ci ha inviato Davide Rosci, il giovane anifascista teramano, condannato per gli scontri del 15 ottobre e recluso attualmente presso il carcere di Teramo

Se la violenza machista è di Stato

Lettera aperta a Laura Boldrini e alla ministra Kyenge sul caso di Marta Camposana, militante No Tav picchiata, «toccata» e insultata da poliziotti.

1 agosto 2013

Banditi o partigiani?

Le accuse di "terrorismo ed eversione" atte a giustificare le perquisizioni avvenute nelle case di alcun* No Tav sono parte di una strategia della procura che ormai assume sempre più caratteri a lungo termine.

Giancarlo Erdogan Caselli

Non c'è nulla di più triste di un vecchio tormentato dalla coazione a ripetere. Chi in questi giorni frequenta una spiaggia può rendersene conto con facilità. A ogni angolo anziani “conquistadores” in posa, con gli occhiali scuri, lo sguardo malandrino o finto disinteressato, in attesa di una donna – di qualsiasi età, il casanova anziano sa di doversi accontentare. 


Gli scheletri nell'armadio del gip Salerno

"Tutti i nodi vengono al pettine" recita un vecchio proverbio. E sembra che in questi giorni, di nodi ce ne siano molti, soprattutto relativi al giudice Giuseppe Salerno, noto per essersi occupato negli ultimi tempi di indagini su infiltrazioni mafiose in Piemonte e su scandali nella pubblica amministrazione.


Aversa (Ce): detenuto di 40 anni si impicca nell'opg

Un detenuto quarantenne si è suicidato nell'Opg di Aversa. Si chiamava Gilberto Midilli, originario di Roma. È stato ritrovato morto in cella il 28 luglio scorso, alle ore 21.00.

Notizie Correlate