31 luglio 2013

I volti e le parole dei Notav indagati per 'terrorismo'

Che ci sia ormai da tempo una congiura contro il movimento notav, costruita dai media e magistratura, lobbies protav e questura, partiti e parlamentari, per criminalizzare una lotta popolare non è cosa nuova. 

Teramo. Assolto Davide Rosci, pene ridotte per gli altri compagni

Alle 20,10 di martedi 30 luglio  il collegio giudicante del tribunale di Teramo, dopo 8 ore di camera di consiglio, ha emesso la sentenza in merito al processo "rossi e neri". 

Cosa c'è di più terroristico del codice rocco e delle leggi speciali?

L'intervento di Acad, l'associazione contro gli abusi in divisa alla luce del tentativo di affibbiare il reato di terrorismo ai No Tav


30 luglio 2013

La "guerra preventiva"

Pubblichiamo qui di seguito l’editoriale di oggi del Manifesto a firma di Ugo Mattei, Alberto Lucarelli e Livio Pepino sulla persecuzione portata avanti dalla Procura Torinese a danno dei No Tav.

Carceri: Suicidio di un “eretico”, aveva fatto esplodere la propria casa per protesta contro lo sfratto

Accusato di “tentata strage”, era detenuto da giugno 2012 in attesa del processo. Il suo avvocato aveva chiesto il ricovero in una struttura alternativa al carcere, inutilmente. In 13 mesi cambia tre carceri e viene sottoposto a perizia psichiatrica. 

29 luglio 2013

No Tav: terrorista è il partito armato della Tav

Una conferenza stampa di sindaci e movimento respinge il teorema di Caselli e chiede che cessi la strategia della tensione

Carceri: Detenuto suicida nel penitenziario di Velletri

Non c’è l’ha fatta il detenuto G.M. che, trasferito ieri dal Carcere di Regina Coeli Roma, al penitenziario di Velletri, alle ore 21.00 circa, si è tolto la vita impiccandosi all’interno della cella. 


Siamo Tutti No Tav.!! Inviamo mail di autodenuncia alla Procura di Torino

arQuesta mattina decine di perquisizioni  in Val Susa e a Torino ai danni di divers* compagn* del Comitato di Lotta Popolare. L'articolo indicato nei mandati che accompagnano l'ennesima "operazione" targata Caselli & co. sono il 280 comma 1 n.3 cp e 10 e 121. 497/74, quello che indica "l'attentato con finalità terroristica e di eversione"

 

No Tav: per Caselli terrorista è chi resiste

Attentato per finalità terroristiche: decine di perquisizioni nella notte. Ma di militare c'è solo il cantiere e l'occupazione della valle. A impostare il teorema è Giancarlo Caselli

Retata contro i No Tav: “sono terroristi”

Attentato per finalità terroristiche ed eversione. E' l’assurda accusa mossa dai pm torinesi a numerosi attivisti No Tav dopo l’assedio al fortino di Maddalena di Chiomonte dello scorso 10 luglio sfociato in una imboscata delle forze di sicurezza e saldatosi con numerosi arresti e denunce.

28 luglio 2013

E se incontrassi uno dei poliziotti della Diaz? lettera di Mark Covell al giudice del tribunale di sorveglianza di Genova.

Pubblichiamo una lettera di Mark Covell al giudice del tribunale di sorveglianza di Genova. Covell è il giornalista inglese finito in coma al G8 del 2001, durante l'irruzione della Polizia alla scuola Diaz.

27 luglio 2013

Follia repressiva: foglio di via a Forlì per un residente

Avanza sempre più il moderno fascismo: l'Anagrafe di Forlì minaccia di togliere residenza ad un compagno!

26 luglio 2013

NoTav: Cariche e provocazioni poliziesche davanti il Tribunale di Torino

altCariche e provocazioni della polizia, questa mattina, al presidio  davanti al Tribunale di Torino in concomitanza dell'interrogatorio di Marta la compagna pisana picchiata e molestata dalla polizia la notte del 19 luglio.

25 luglio 2013

Carceri: detenuto suicida a Rebibbia

Si e' tolto la vita tagliandosi la gola con una lametta all'interno della sua cella, nella sezione G8 del carcere di Rebibbia Nuovo Complesso. E' morto cosi', un detenuto italiano di 53 anni originario di Roma, Piero Bottini.

24 luglio 2013

Una torcia, un giudice, una condanna


Due ultras foggiani condannati a dieci e sette mesi di reclusione, senza sospensione della pena per aver acceso una torcia

Roma: poliziotti indagati per violenza sessuale su detenuta ai domiciliari

Violenza sessuale di gruppo. È questa la pesante accusa che viene mossa da una 26enne cubana detenuta ai domiciliari verso due agenti del commissariato di San Basilio.

Carceri:detenuto suicida a Rossano

Un detenuto di origini greche si è suicidato nel carcere di Rossano. In struttura forte sovraffollamento

23 luglio 2013

Termoli: Raid dei vigili urbani contro migranti

Siamo alle solite. Ancora una volta la repressione colpisce i più deboli della città. Domenica 21 luglio è avvenuto l'ennesimo raid a danno di migranti che commerciavano sul corso principale di Termoli. 

No Tav: ai domiciliari sei arrestati, uno scarcerato

Sono stati messi tutti ai domiciliari, tranne uno che é stato scarcerato e sottoposto comunque all’obbligo di presentazione quotidiana in questura, i sette attivisti No Tav arrestati a Chiomonte nella notte tra venerdì e sabato scorsi.

NoTav: Pm in trincea? Da tempo e con l’elmetto

E’ da tempo che attraverso la cronaca dei continui procedimenti a carico dei notav, denunciamo la situazione anomala che si sta verificando nella Procura di Torino.

Omicidio Uva, un giudice stoppa l'archiviazione

Il gip boccia la mossa del pm Abate di mettere la parola fine a un'indagine mai iniziata. Fissate le udienza per sventare la prescrizione

22 luglio 2013

Naso rotto, costola incrinata e schiena piena di lividi (ma in carcere la visita medica non arriva)

Questa mattina si è svolta l'udienza di convalida per gli arresti dei notav avvenuti durante gli scontri del 19 luglio nei pressi del ponte della Clarea.

21 luglio 2013

Ventimiglia: La polizia lo rincorre, senegalese annega

Mame Diop non sapeva nuotare: «Sul lungomare di venerdì è caccia agli stranieri» La questura si difende: non lo abbiamo inseguito. Aveva paura, è scappato

No Tav, la denuncia: "Manganellate, insulti e palpeggiamenti da parte delle forze dell'ordine"

Certo non avvezzi a trarre articoli da questa fonte il cui punto di vista spesso non ci appartiene riteniamo importante la testimonianza qui riportata e che abbiamo avuto modo di sentire dalla viva voce di Marta nella conferenza stampa tenutasi oggi al presidio internazionale di Susa.


Repressione dentro e fuori gli stadi: dal caso Speziale al caso Cucchi

E’ stato il tema della repressione e della cattiva giustizia il fulcro del dibattito che si è svolto sabato pomeriggio alla 12° Festa della Dea. 


20 luglio 2013

Da Genova a oggi: "Dodici anni di repressione contro i movimenti sociali"

Dodici anni fa l'omicidio di Carlo Giuliani. In piazza Alimonda il ritorno dei “reduci"

Lacrimogeni e repressione contro la marcia NoTav

Resta alta la tensione in Val di Susa dopo gli scontri di questa notte ed è già partita la gara a chi criminalizza di più il movimento No Tav.

17 luglio 2013

La Cassazione respinge le attenuanti per i fatti del 15 ottobre 2011

Depositate le motivazioni della Suprema Corte sugli scontri di piazza avvenuti a Roma il 15 ottobre 2011.
I giudici di Piazza Cavour hanno adottato una “linea dura” non riconoscendo nessuna attenuante ai protagonisti degli scontri.

16 luglio 2013

Mi sento (ri)stretta!

Pubblichiamo una lettera di Marianna, arrestata il 4 maggio 2013 a Torino per non aver rispettato alcune misure cautelari e attualmente agli arresti domiciliari ad Oglianico. Con questa lettera, Marianna annuncia l'inizio di uno sciopero della fame. Pensiamo sia importante farlo circolare il più possibile, e velocemente, giacché il prossimo 19 luglio al Tribunale di Torino ci sarà l’ultima udienza del processo per i fatti dell’11 marzo - per i quali Marianna e Simona in quattro mesi han patito questa girandola di misure cautelari - e sarebbe bello si muovesse per tempo un po’ di solidarietà. Simona, che è ai domiciliari da maggio, ha cominciato lo sciopero della fame pure lei. Ora tocca a noi - noi che scriviamo e voi che ci leggete, noi che possiamo uscire di casa, parlare con chi ci aggrada, alzare la voce e battere i pugni sul tavolo - dimostrare che ci siamo.

Libertà per Turi! Appello NOMUOS

Carissimi, il movimento NOMUOS sta difendendo il territorio Siciliano dalle antenne ma anche tutti i territori del pianeta dalla guerra globale USA. In questi giorni di festa per la decisone del Tar siamo restati in allerta per denunciare l'occupazione militare dell'isola e dell'italia. Il 10 luglio nella commemorazione dello sbarco USA a Gela abbiamo festosamente ridicolizzato questa finta retorica da liberatori. Purtroppo Turi Vaccaro Cordaro fratello e compagno, nonche' amico pacifista, e' stato arrestato mentre saliva sulla macchina della polizia di cordone alla parata.

Storie di un capo di Polizia

Chi è il nuovo capo della polizia, quello chiamato già da subito a "sbrigare la rogna Ablyazov"? Alessandro Pansa è il nuovo capo della polizia. Tutti sembrano essersi dimenticati le inchieste che l'hanno visto indagato. Ecco una ripassata sul personaggio attraverso una serie di aneddoti inediti.

15 luglio 2013

Roma: Condanne agli attivisti per il diritto all'abitare

La Storia non si scrive nei Tribunali, ma nelle piazze, nelle strade, nelle lotte...

14 luglio 2013

In Val di Susa c'è la guerra... si a chi la spara e la scrive più grossa

Ormai è prassi, e tra le strategie messe in campo per indebolire il movimento notav, l’informazione gioca un ruolo fondamentale. Lo hanno capito bene dalle parti della Questura, dove ormai lavora a pieno regime un ufficio stampa che dirama comunicati minuziosi già prnti per la pubblicazione sui siti e sulla carta stampata dei giornali.

Bergamo, non ci sarà un processo per Aziz

18 anni, in Italia da 43 giorni, ucciso da un carabiniere in circostanza da chiarire

13 luglio 2013

Roma, cariche alla festa del PD contro studenti e precari

Manganellate della celere contro un corteo di studenti e precari uniti sotto la sigla di 'Roma Sud contro la crisi' che rivendicavano reddito e casa per tutti/e: questo il triste spettacolo andato in scena ieri sera al parco Schuster di Roma che in questi giorni ospita la festa del Partito Democratico.

Torino, gli accanimenti della Procura. Frank libero subito!

Prosegue l'azione di accanimento della Procura torinese nei confronti dei militanti impegnati quotidianamente nelle lotte, in particolare contro quanti partecipano e supportano la lotta No Tav, ormai vero e proprio spauracchio della Procura contro cui viene indirizzato ogni sforzo giudiziario nel tentativo di criminalizzare il movimento.

Lucia Uva in Cassazione: «Giustizia per tutti, anche se non si tratta di Berlusconi»

La sorella di Giuseppe a Roma con altre sorelle di vittime di malapolizia

12 luglio 2013

Il movimento No Tav accerchiato dalla legge

Siamo andati in Val di Susa per capire a che punto siano le lotte del movimento NoTav contro la linea ad alta velocità. La magistratura ha messo a punto un disegno repressivo ben congegnato. Ma la lotta non si ferma.

Tre anni di carcere per chi contesta

La proposta di legge del PdL è arrivata alla Camera. Dovrà servire a zittire le contestazioni in piazza o negli eventi pubblici. Messa allo studio dopo la contestazione di Berlusconi a Brescia, potrebbe tornare utile a tutti gli esponenti del partito unico.

“Ecco come lo ha massacrato” Carabiniere invia una foto che ritrae Bohli Kaies riverso a terra in caserma



Un carabiniere, servendosi di un anonimo account di posta elettronica, ha inviato l’immagine a una serie di indirizzi (l’elenco è coperto dal segreto istruttorio) corredata da un commento: «Ecco come ha massacrato il tunisino», chiamando in causa uno dei due militari che avevano operato l’arresto di Bohli Kaies, morto poche ore dopo il fermo.

11 luglio 2013

11 luglio 2003 - 11 luglio 2013: Marcello Lonzi 10 anni di insabbiamenti .

Sono passati già 10 anni dalla morte di Marcello Lonzi. 10 anni di oblìo, insabbiamenti, riaperture del processo, perizie e archiviazioni. 10 anni in cui la madre, Maria Ciuffi, ha lottato perchè si facesse chiarezza su quella tragica giornata in cui troppe cose non tornano. Le foto del corpo di Marcello hanno fatto il giro di tutti i social network e dei tribunali, sono state viste da giudici, pubblici ministeri, investigatori, periti ed avvocati ma nessuno ha mai avuto il coraggio di iniziare un processo.

Omicidio Uva, il pm chiede un processo per la sorella della vittima e per un giornalista

E intanto lavora perché vadano in prescrizione i reati di agenti e carabinieri. Venerdì sit-in in Cassazione

La procura di Torino vuole l'archiviazione dei picchiatori di stato

E' nel solco della storia italica che si colloca la prossima richiesta di assoluzione (il 18 giugno l'udienza) dell'indagine scaturita in seguito alla pubblicazione dell' Operazione Hunter da parte del Mutuo Soccorso Bandito e del Movimento Notav.

10 luglio 2013

Repressione Genova 2001, da allora niente è stato fatto!

Sono passati dodici anni da quando le forze dell’ordine, aizzate e protette da esponenti del governo di allora (eravamo al tempo in cui Berlusconi e Fini erano fedeli alleati, il secondo era infatti il vice del primo), prima nelle strade di Genova, poi nella scuola Diaz e infine nella caserma Bolzaneto si lasciarono andare a violenze brutali e torture.

Testimonianze: Il poliziotto che minaccia di morte un manifestante

Lunedì 1 luglio, nell’ambito di una manifestazione a Roma per il diritto alla casa una ragazza, Stefania, è stata gravemente ferita da un agente e portata in ospedale.

Carlo Giuliani: 18 minuti per un processo

Il video che Q Code Mag vi propone oggi è quello che i legali dei familiari di Carlo Giuliani hanno depositato per l’apertura di un procedimento civile di risarcimento del danno subito, dal momento che l’azione penale si fermò in una archivizione in cui si sostenne, con una perizia fantascientifica, la leggittima difesa del carabiniere Mario Placanica.

Napoli: Due denunce agli attivisti di Bancarotta 2.0

Notificate due denunce agli attivisti di Bancarotta 2.0 per l'occupazione dell'Ex Lido Pola: ancora criminalizzazioni e abusi di potere su chi lotta per la bonifica e gli spazi sociali!!

Treviso, aggressione fascista contro il collettivo Ztl

I ragazzi e le ragazze di ZTL Treviso, un collettivo attivo da alcuni anni in città contro la mancanza di spazi destinati ai giovani, sono stati vittima di un'aggressione a stampo fascista nella notte di giovedì.

9 luglio 2013

Sparato dalla polizia, resta invalido, l'Inps gli toglie la pensione

Hanno tolto la pensione di invalidità a Soriano Ceccanti, il ragazzo che nel Capodanno tra il '68 e il '69 fu ferito dagli spari della polizia e rimase sulla sedia a rotelle tutta la vita. Una storia da conoscere, una vergogna da cancellare al più presto.

Lacrimogeni come arma chimica di repressione di massa

I governi del pianeta, a prescindere dalla loro connotazione politica, religiosa, culturale, sembrano aver trovato un punto comune sicuro: distruggere l'opposiozne di massa interna ricorrendo ad armi chimiche contro la propria popolazione civile.

Notizie Correlate