29 giugno 2013

Lo specchio della situazione attuale. Intervista ad un compagno sul 15 Ottobre

Quasi due anni sono passati dal 15 ottobre 2011, giornata di lotta transnazionale in cui decine e decine di paesi scesero in piazza contro l'austerità e i governi della corruzione. La giornata romana è stata commentata in maniera esaustiva da decine e decine di cronache e commenti. Quello che vogliamo fare oggi è riportare il punto di vista e le considerazioni di un compagno che quel giorno fu arrestato; un'intervista ricca che consigliamo a tutti e tutte di leggere per la profondità degli sguardi su tantissimi temi, e che permette di inquadrare -al di fuori delle parziali e tendenziose letture volte alla criminalizzazione acritica- una giornata senza dubbio tra le più "pesanti" degli ultimi anni di movimento. Soprattutto permette di avere uno sguardo chiaro sulla questione complessiva.

28 giugno 2013

Firenze. Lunedì manifestazione contro gli "abusi in divisa"

LUNEDÌ 1 LUGLIO ORE 17.30 PIAZZA SAN LORENZO. MANIFESTAZIONE CONTRO GLI ABUSI IN DIVISA!

Livorno non si piega! A luglio il processo 'della Prefettura'

Il Comitato cittadino “LIVORNO NON SI PIEGA!”, attivo da alcuni mesi, sostiene gli indagati per i presidi e le manifestazioni del 30 novembre, 1° e 2 dicembre 2012, convocati dalla Ex-Caserma Occupata.

27 giugno 2013

NoTav: perquisizioni e fogli di via ad attivisti della Valle

Quattro militanti notav hanno subito accurate perquisizioni, altri tre militanti notav della Valle hanno visto recapitarsi  fogli di via, tutti del Comitato di Lotta Popolare di Bussoleno. Ermelinda, Stefano e Andrea, residenti a Bussoleno non potranno andare a Venaus, Giaglione e Chiomonte per tre anni su decisione arbitraria del Questore di Torino. Tutte operazioni l'ambito di una nuova inchiesta intesa ad indebolire il movimento in questa delicata fase di passaggio, con un'estate di lotta alle porte e la volontà di accelerare i lavori espressa dal governo di "larghe intese".

Roma: udienza processo " 15 ottobre"

Presso il Tribunale di Roma(9° Sezione) si è tenuta la 1° udienza del processo "15 ottobre 2011", in cui sono 18 i rinviati a giudizio per " devastazione e saccheggio" , che rischiano centinaia di anni di carcere a causa di questo mostruoso reato.

26 giugno 2013

Roma: affiggono manifesti, arrestati quattro attivisti

Martedi  25 giugno alcuni ragazzi mentre stavano affiggendo manifesti per pubblicizzare un’iniziativa organizzata per il quartiere, sono stati intimiditi da una volante che poi, con l’aiuto di altre, li ha tratti in arresto.

Solidarietà ai NoTav: 14 attivisti cosentini condannati per blocco ferroviario

A distanza di un anno dalle straordinarie giornate di mobilitazione, svoltesi in tutta Italia in solidarietà alla lotta No Tav ed in particolare a Luca Abbà, attivista valligiano caduto da un traliccio durante lo sgombero del presidio della Clarea, 14 attivisti cosentini si sono visti recapitare un decreto penale di condanna per aver
bloccato la stazione di Paola. Tre mesi di pena sospesa e 3.750 euro di multa a testa.

25 giugno 2013

Urbino. Processo agli antifascisti: "molestarono comizio di Forza Nuova"

Mercoledi 26 giugno ad Urbino sei compagni saranno processati per “ ingiuria e molestia”, in seguito ad un presidio antifascista relativo al 6 aprile 2011.

Caso Rasman, l’ipotesi del cordino attorno al collo

Riccardo Rasman, il giovane morto nella sua casa di via Grego 38 a Borgo San Sergio nel 2006, per la cui tragica vicenda i tre poliziotti Mauro Miraz, Maurizio Mis e Giovanni De Biasi sono stati condannati in appello a sei mesi per omicidio colposo, sarebbe stato strangolato con un cordino stretto attorno al collo e alla bocca.

23 giugno 2013

Giuliano Giuliani: «Nuovo processo per mio figlio»

Giuliano Giuliani, il papà di Carlo ucciso il 20 luglio 2001 durante il vertice del G8 a Genova, chiederà al tribunale civile di Genova di stabilire quello che la corte penale non ha saputo dimostrare: la vera dinamica della morte del figlio.

22 giugno 2013

Processo Notav. Report dell'udienza del 21/6

Nuova udienza per il maxiprocesso ai 52 notav. Anche questa volta il processo si è tenuto nell’aula bunker del carcere delle Vallette nel solito clima surreale.

Carcere: due suicidi in meno di 24 ore a Napoli

Il 19 giugno 2013, Esposito Aniello, 29 anni, si è impiccato utilizzando un cappio ricavato dai propri pantaloni. Era detenuto nel Reparto di Osservazione Psichiatrica del Complesso Penitenziario di Napoli Secondigliano.
Il 20 giugno 2013, nel Reparto “Livorno” del carcere di Napoli Poggioreale si è ucciso, impiccandosi con una striscia di lenzuolo, il 38enne di origini casertane L.D’A. (queste le sue iniziali).

21 giugno 2013

15 Ottobre: siamo tutti testimoni !. Il 27 giugno presidio a Roma

Il 27 giugno si apre il processo per gli scontri di piazza del 15 ottobre 2011, che vede 18 compagni rinviati a giudizio, poiché accusati di aver preso parte a quella grande giornata di lotta e alla difesa di Piazza San Giovanni, luogo in cui la manifestazione ebbe il suo momento culmine di resistenza di fronte alla vile aggressione operata delle forze dell'ordine che in quel giorno ha più volte tentato di ricreare una nuova piazza Alimonda.

Reggio Emilia: A processo i due compagni, denunciati per scritte a sostegno dei NoTav

Vi preghiamo di leggere con molta attenzione il report

19 giugno 2013

La "sindrome del black bloc"

Lettera pubblicata su Il Manifesto del 18 giugno 2013

Torino: Sequestrato il CSA Murazzi

In questo momento le forze dell'ordine stanno murando le entrate del CSA Murazzi. Il centro sociale, che aveva subito pochi mesi fa il sequestro dell'impianto, è al centro di un'azione giudiziaria che ha portato sostanzialmente alla desertificazione completa della zona dei Murazzi del Po, luogo centrale della movida estiva e primaverile per molti giovani torinesi.

Arresti a Milano per lo sgombero dell'ex Cuem

Questa mattina a Milano è scattata un'operazione giudiziaria nei confronti di dieci studenti accusati di resistenza, danneggiamento e travisamento; per 7 di loro sono stati disposti gli arresti domiciliari, altri 3 sono indagati a piede libero.

Treviso: Ci stanno prendendo gusto coi fogli di via?

Cosa succede a chi ricerca la libertà? A chi tenta con le sue idee e le sue pratiche di cambiare la situazione nella propria città? Lo abbiamo scoperto in questi giorni quando quattro ragazzi del Collettivo ZTL si sono visti notificare il foglio di via da Treviso. Questo provvedimento amministrativo adottato dalla Questura, tecnicamente foglio di non ritorno, vieta loro di entrare nel territorio comunale per tre anni (il periodo massimo richiedibile per questo provvedimento!!).

Il Processo alle torture si farà. La corte d’appello di Perugia accoglie la richiesta di Enrico Triaca

La corte d’appello di Perugia ha accolto la richiesta di revisione del processo che portò alla condanna per calunnia di Enrico Triaca, dopo che questi aveva denunciato le torture subite durante gli interrogatori seguiti all’arresto avvenuto il 17 maggio 1978 nell’ambito delle indagini sul rapimento Moro.

18 giugno 2013

NOTAV processo per ingiuria, perché "offendeva l’onore e il decoro di Numa"

L’udienza era fissata per oggi alle 11:00, dal Giudice di Pace. Quando mi è arrivata la notifica ho ingenuamente tirato un sospiro di sollievo, non sarà niente di serio, ho pensato. Ma l’avvocato mi ha schiarito le idee, è solo per velocizzare, il Giudice di Pace può affrontare più rapidamente reati di entità minima, pur restando nel penale e quello del quale sono accusata, su querela sporta da Massimo Numa, è uno di questi: “ingiuria, art. 594 c.p. perché offendeva l’onore e il decoro di Numa Massimo comunicando con lo stesso al telefono e profferendo la frase “Infame, basta con le infamità”.

Appello della compagna di Francesco Puglisi

Dopo l'arresto di Francesco in seguito all'emissione della sentenza di condanna per i fatti del G8 di Genova 2001, la compagna Paola scrive una lettera per dare a conoscere le sue condizioni in carcere e per fare appello alla solidarietà.

Firenze: Vigili Urbani pestano gli ambulanti – La testimonianza

Riceviamo e pubblichiamo un’inquietante testimonianza di cosa realmente metta in pratica questo reparto della Polizia Municipale costituito dalla giunta Renzi.

Omicidio Aldro, indagati Giovanardi e il segretario del Coisp

Li aveva denunciati la madre di Federico, avrebbero raccontato frottole sulla foto che la donna portò in piazza

17 giugno 2013

Forli: 51 denunce contro i movimenti

Brutti segnali, presagi "turchi". Ma siamo in Italia. 51 DENUNCE A FORLÌ.

L’ideologia della repressione emancipatrice

Riflessioni – Il grande equivoco della giuridicità: quando la stagione dei diritti si rovescia nel suo contrario affermando la centralità dell’azione penale.

Processo alle torture, il “professor De Tormentis” chiamato a testimoniare.

La richiesta di revisione della condanna per calunnia pronunciata contro Enrico Triaca dopo la denuncia delle torture subite nel 1978 è giunta ad un punto di svolta. Il prossimo martedì 18 giugno si terrà una prima udienza davanti alla corte d’appello di Perugia chiamata a pronunciarsi sulla legittimità delle nuove prove presentate. Se la corte dovesse accogliere l’istanza della difesa di Triaca si riaprirà il dibattimento. Forse vedremo per la prima volta il volto di Nicola Ciocia, alias professor De Tormentis, sapremo allora se l’ex funzionario dell’Ucigos avrà il coraggio di reggere lo sguardo dell’uomo che torturò con l’acqua e sale nel 1978.
Sarà chiamato a testimoniare anche Salvatore Genova, collega e compartecipe di Ciocia le cui rivelazioni hanno squarciato il muro di omertà durato decenni, insieme ad altri testi che hanno raccolto in questi anni rivelazioni e ammissioni

16 giugno 2013

Verso e oltre il processo per i fatti del 15 Ottobre

Tra lunedì 20 e mercoledì 22 maggio si è svolta all’università La Sapienza di Roma una tre giorni di dibattiti e discussioni, che si è poi conclusa, la settimana successiva, con una serata musicale a sostegno degli imputati e delle imputate per i “fatti del 15 ottobre” 2011.

Roma: detenuto 35enne di origine bulgara muore suicida a Rebibbia

Si è tolto la vita impiccandosi, con un lenzuolo, all’interno del bagno della sua cella della sezione G11 del carcere di Rebibbia Nuovo Complesso.

Amnesty: allarme sulle indagini per la morte di Uva

Cinque anni fa moriva Giuseppe Uva dopo un fermo dei carabinieri. Amnesty International denuncia i ritardi della giustizia, e ricorda ai parlamentari gli impegni presi.

15 giugno 2013

Fiat Pomigliano. Cariche di polizia sui picchetti operai

Cariche della polizia sui picchetti di lavoratori alla Fiat di Pomigliano.

Bolzaneto, l'Italia è il Paese della tortura

La Cassazione conferma l'impianto della sentenza di secondo grado. Assolti i carabinieri, condannati tutti gli altri.

Roma: 25 manifestanti rinviati a giudizio per i fatti del 14 dicembre 2010

Sono stati rinviati a giudizio in 25 per gli scontri a Roma del 14 dicembre 2010 in occasione del voto di fiducia alle Camere (il governo Berlusconi rischiò di cadere, ma fu salvato dai “responsabili”). Il processo inizierà il 16 novembre.

13 giugno 2013

Casapound tenta l'assalto al Cinema America Occupato

Durante la notte di mercoledi, a seguito dell'iniziativa dei forum dell'Acqua Bene Comune in piazza San Cosimato, convocata per festeggiare i due anni dalla vittoria referendaria, un manipolo di militanti di Casapound ha assaltato il Cinema America Occupato, un'occupazione limitrofa alla piazza che partecipava attivamente alla costruzione della giornata.

Napolitano incita alla repressione.

La crisi macina persone, posti di lavoro e condizioni di vita. Napolitano non trova di meglio che invitare i prefetti - quindi la polizia - a esercitare maggiore repressione. Democratico, no?

Coisp scatenato, denunciato anche Checchino Antonini

Il sindacato di polizia Coisp, che ricordiamo sempre sono stati i promotori del vergognoso sit-in in difesa dei quattro poliziotti condannati per l'omicidio di Federico Aldrovandi, dopo aaver denunciato Ilaria Cucchi ora presentano una denunjcia anche a carico del giornalista Checchino Antonini.

Il Coisp querela Ilaria Cucchi

Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, il sindacato che organizzo il vergognoso sit-in in sostegno degli assassini di Federico Aldrovandi, querela la sorella di Stefano. 

12 giugno 2013

Legal Team Italia solidarizza con gli avvocati arrestati a Istanbul

La repressione colpisce gli avvocati a Istanbul
L'11 giugno 2013 la repressione del governo turco contro il movimento di protesta ha conosciuto nuovi drammatici sviluppi. 47 avvocati di Istanbul, che stavano tenendo un sit di protesta contro la violenza e la brutalità che sta colpendo il movimento Occupy Gezi davanti al Tribunale di Caglayan a Istanbul, sono stati fermati, colpiti con brutalità, condotti negli uffici della polizia ed arrestati.

Libertà pubbliche e come la Ue si prepara a spiare i suoi cittadini con la scusa del terrorismo

Biometria, videosorveglianza, droni, controllo di comportamenti anomali, modelli matematici per identificare i sospetti. La Ue finanzia più di 190 programmi di ricerca su sicurezza e sorveglianza. A beneficio delle industrie, che riciclano tecnologie militari per tenere d’occhio la popolazione. Mentre è in discussione a Bruxelles un nuovo programma di ricerca, l’Europa continuerà a cedere alle lobby industriali miliardi da investire sul mercato della sicurezza?

Il paese delle archiviazioni.

La Procura del tribunale di Genova ha deciso di archiviare 222 denunce di manifestanti per violenze avvenute in strada durante il G8 genovese del 2001. Sono passati 12 anni,spiegano i magistrati, in molti casi non sono stati trovati i responsabili e poi non c’è abbastanza personale per fare indagini più approfondite.
Su queste violenze non fu mai aperto un processo nonostante le denunce. Sull’argomento ospitiamo un commento del sociologo Salvatore Palidda, esperto di polizie.

Genova: Sorveglianza speciale per due studenti


A tre anni di distanza dall'ultima volta in cui è stata richiesta e respinta la “sorveglianza speciale” a Genova, alcuni giorni fa la questura, sostenuta dall'attività del noto procuratore Scolastico e della Digos genovese, riprova di nuovo ad applicare questa misura a due amiche e compagne anarchiche, tentando di aggiungerla all'armamentario repressivo con il quale si sta cercando di fermare il dissenso e di colpire chi lo esprime attivamente.

Omicidio Cucchi: L'articolo negato

La giornalista Simona Mazza all'indomani della vergognosa sentenza sull'omicidio di Stefano Cucchi ha scritto un articolo per il giornale con cui collabora. L'editore ha bloccato la pubblicazione, temendo querele in quando l'articolo parla esplicidamente di "tortura".

10 giugno 2013

"Sradicare il fascismo dalla polizia"

Piergiorgio Odifreddi chiama le cose con il proprio nome e denuncia i molti scheletri negli armadi. Il ripetersi di abusi che talvolta portano alla morte dei cittadini fermati delle forze dell'ordine, pone problemi molto seri e porta a galla i fantasmi rimossi nella organizzazione e gestione dell'ordine pubblico nel nostro paese.

9 giugno 2013

15 giugno, a Roma manifestazione nazi internazionale. Fermiamoli!

Il 15 giugno a Roma c’è una chiamata all’appello per una manifestazione nazifascista internazionale che si terrà a Piazza di Ponte Milvio.
Gli organizzatori italiani irridono il compagno Clement ucciso dai fascisti a Parigi pochi giorni fa

Venezia: “No grandi navi”, la polizia carica

Manifestazione questa mattina a Venezia contro le navi da crociera che scorazzano nella laguna. Un migliaio di persone hanno sfilato fino a bloccare il terminal marittimo. Cariche della polizia, i dimostranti resistono.

G8 Genova non è finita: archiviate le violenze delle forze dell'Ordine. il 14 giugno sentenza in cassazione per Bolzaneto

Colpo di spugna sulle violenze in divisa nelle piazze del G8 ma arrestato un manifestante latitante. Il 14 giuno sentenza sulle torture, le violene e i soprusi compiuti alla caserma Bolzaneto in Cassazione

8 giugno 2013

Niscemi: fermo violento ai danni di un No Muos


Fonti interne al presidio ci riferiscono che un militante No Muos sarebbe stato fermato da agenti di pubblica sicurezza e dopo essere stato portato al Commissariato di Niscemi sarebbe stato trattato tanto brutalmente da dovere essere sottoposto a visita medica al pronto soccorso.

Ilaria Cucchi: ecco quello che i pm dicono di noi.

Ecco un video con le loro poco edificanti opinioni sul nostro conto

Caso Uva, vogliono insabbiare anche il film

Querelati gli autori, Chiarelli e Menghini, che hanno ricostruito la storia dagli atti del processo. Grottesco il tentativo di censura.

Notizie Correlate