21 ottobre 2013

Processo Gugliotta rinviato all'8 gennaio 2014




Il processo a carico dei 9 poliziotti, rinviati a giudizio per il pestaggio a Stefano Gugliotta,  avvenuto a Roma il 5 maggio del 2010,  previsto per oggi è stato rinviato all'8 gennaio 2014



Stefano Gugliotta, la sera del 5 maggio 2010 è  in viale Pinturicchio, zona stadio Olimpico, a bordo del suo motorino con un amico. E' da poco sceso da casa per andare alla festa di un cugino,  quella sera avrebbe festeggiato. E invece no: Stefano Gugliotta è al posto sbagliato, nel momento sbagliato.

Il 5 maggio 2010  era la serata di Roma-Inter, finale di Coppa Italia. Intorno allo stadio infuriano gli scontri. Stefano viene fermato dalla polizia, non ha fatto niente. Ma gli agenti lo circondano e lo picchiano, forte. "Io urlavo e loro mi menavano", il ricordo del giovane, che quella sera viene anche arrestato. Un telefonino dall'alto, però, riprende la scena ed inchioda i poliziotti alle loro responsabilità.

Oggi si doveva tenere l'udienza a carico dei quattro ispettori di polizia accusati di aver falsificato il verbale d'arresto di Stefano,  e altri cinque poliziotti,  accusati per il reato di lesioni personali.

Ma la corte riunitasi, nonostante il Pm avesse chiesto di velocizzare i tempi di giudizio in quando sul caso sono state presentate varie interrogazioni parlamentari e c'è stato anche l'interessamento della La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, ha ritenuto di rinviare il dibattimento all’ 8 gennaio 2014 presso il II Collegio giudicante,  in quando il IV collegio che doveva prendere in esame il caso è oberato di cause pregresse.

In aula, oggi,  erano presenti per dare la propria solidarietà a Stefano e ai suoi familiari gli attivisti di ACAD, l'Associazone che si batte contro gli abusi in divisa.

Nessun commento:

Notizie Correlate