1 ottobre 2013

Pisa. Blitz della polizia per rimuovere le bancarelle al duomo

Alle 7.05 di stamani un centinaio di agenti di polizia ha sorpreso i bancarellai che da ieri resistevano allo sgombero dei banchini in piazza dei Miracoli. Uomini della digos passando furtivamente dai tetti dell'ex ospedale Santa Chiara hanno occupato i tettucci delle bancarelle poste in prossimità dell'arco delle mura anticipando i bancarellai che presidiavano i tetti durante la notte.


Contemporaneamente gli agenti in antisommossa hanno occupato i banchini dall'interno permettendo agli operai del comune di iniziare le operazioni di rimozione delle bancarelle.

La tensione ha causato malori tra i commercianti, una di loro si è incatenata alla recinzione. Mentre le operazioni di sgombero proseguivano protette dalle forze dell'ordine, i tettucci vicini al museo delle Sinopie continuavano ad essere presidiati dai dipendenti delle bancarelle, i primi ad aver perso il lavoro già dal 13 settembre e gli ultimi ad abbandonare il presidio.

La mancanza di certezze sulla destinazione dei banchini rimossi, probabilmente trasferiti in un deposito comunale a Ospedaletto, chiude temporaneamente questa vicenda. Si tratta di un capitolo significativo della riqualificazione dell'area del duomo segnata da episodi di resistenza che però, dall'ordinanza antiborsoni del 2009 fino a oggi, non sono riusciti a esprimere una rigidità condivisa contro le cicliche operazioni di esproprio, rivalorizzazione e sfruttamento dei flussi turistici.

fonte: InfoAut


Nessun commento:

Notizie Correlate