7 giugno 2013

Roma: Il Cinema America è sotto sgombero

Pubblichiamo il comunicato del Cinema America Occupato, scritto in merito allo sgombero prossimo dell'intero stabile occupato più di sei mesi fa e situato a Roma, zona Trastevere.
Contro lo sgombero e per gli spazi pubblici, è statp organizzato un evento in sostegno al Cinema e agli occupanti, per tutto l'incredibile lavoro svolto durante l'autogestione e che nessuno può distruggere o portare via con la forza.

Abbiamo ricevuto da pochi giorni la notizia, da più fonti accertata, di un ordine di sgombero del Cinema America. Il periodo a rischio andrebbe da giugno alla fine dell'estate. Ebbene sì: questi sei mesi di vita, di riappropriazione, di riqualifica di uno spazio abbandonato rischiano di essere bastonati dalle forze dell'ordine, poi abbattuti dalle ruspe.

Nell'autunno scorso, mentre migliaia di precari, studenti, disoccupati e senza casa occupavano le strade della città, abbiamo riaperto il Cinema America per portare al centro di Roma le lotte di chi quotidianamente resiste ad una vita colpita dall'austerità.

Abbiamo riaperto un edificio fantasma e l'abbiamo reso vivibile, attraversabile dai bambini, colorato, animato e condiviso con i trasteverini che ogni giorno hanno riempito il Cinema del loro amore verso questo Rione.

Questa esperienza di sei mesi rappresenta per noi un modello di difesa del territorio: in armonia con i suoi abitanti e le loro esigenze, in lotta per la conquista di spazi di espressione, in conflitto con chi vede i quartieri come una miniera d'oro da profanare a suon di palazzine.

Ma su qualche pezzo di carta depositato negli uffici del Comune c'è scritto che il Cinema America è stato acquistato da un costruttore che ora ne vuole fare una palazzina di mini-appartamenti, con due piani di garage interrato. E questo conta più della volontà di un Rione, delle esigenze dei giovani e degli studenti delle scuole di zona e di tutto ciò che il Cinema rappresenta per molti.

Per loro. Per noi, di fronte a tutto ciò un pezzo di carta rimane tale, a prescindere dal denaro che il palazzinaro di turno può aver speso per speculare sul Rione di Trastevere.

Siamo pronti a difendere tutto ciò che abbiamo costruito: dichiariamo ufficialmente che in caso di sgombero siamo pronti ad occupare piazza San Cosimato a tempo indeterminato, per riempirla di tutte le iniziative in programma all'interno del Cinema America, senza rinunciare a nulla: proiezioni, corsi di teatro e di pittura, concerti, iniziative a sostegno dei collettivi, incontri, dibattiti, assemblee, nonchè la prima sala studio di Trastevere.

Per dare un assaggio di cosa siamo pronti a fare, abbiamo indetto per venerdì 7 giugno una giornata di mobilitazione: occuperemo piazza San Cosimato dal pomeriggio fino a sera, riempiendola dei nostri contenuti e delle nostre attività.

Giù le mani dal Cinema America Occupato... HIC SUNT LEONES!




Nessun commento:

Notizie Correlate