8 giugno 2013

Niscemi: fermo violento ai danni di un No Muos


Fonti interne al presidio ci riferiscono che un militante No Muos sarebbe stato fermato da agenti di pubblica sicurezza e dopo essere stato portato al Commissariato di Niscemi sarebbe stato trattato tanto brutalmente da dovere essere sottoposto a visita medica al pronto soccorso.

Il militante, ci dicono, avrebbe riportato un ecchimosi alla fronte, che comunque non desta preoccupazioni. Noi Rebeldi e Rebeldesse siamo solidali con i militanti del presidio e con il compagno vittima di questo infame trattamento e respingiamo questa intimidazione al mittente. Sappiano le forze dell’ordine ed i loro committenti che questi atti non fermeranno la lotta No Muos.

ORA E SEMPRE RESISTENZA!
ORA E SEMPRE NO MUOS!




Nessun commento:

Notizie Correlate