17 maggio 2013

Operazione anti-Anonymous, arresti e perquisizioni

In singolare "coincidenza" con gli allarmi sparati contro l'"eccessiva libertà in Rete". la polizia sta portando a termine un'operazione contro presunti hacker di Anonymous.

Un'operazione con arresti e perquisizioni contro presunti appartenenti ad Anonymous è in corso in tutta Italia da parte degli uomini della polizia postale. Le indagini sono coordinate dalla procura di Roma.

All'Operazione è stato dato il nome di "Tango down" ed è eseguita dal CNAIPIC (Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche) della Polizia Postale e delle Comunicazioni. L'ipotesi di reato è “associazione per delinquere”, mirata contro hacker genericamente indicati come membri di "Anonymous". A loro viene imputata una serie di attacchi nei confronti dei sistemi informatici di “infrastrutture critiche”, siti istituzionali ed importanti aziende. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Roma.




Nessun commento:

Notizie Correlate