15 gennaio 2013

Complici e solidali. Appello per una manifestazione nazionale a Teramo

In seguito alle pesantissime condanne a 6 anni di reclusione e 60000 € di risarcimento inflitte lo scorso 7 gennaio ai 6 ragazzi accusati di essere coinvolti negli scontri avvenuti nella Capitale il 15-10-11, Azione
Antifascista Teramo chiama all’appello tutti i gruppi, i movimenti e i singoli individui che si riconoscono nelle lotte e che vogliono dimostrarela loro solidarietà e vicinanza con i fatti, oltre che con le parole.

Sabato 9 febbraio 2013 si terrà a Teramo un corteo nazionale le cui finalità saranno:


1_Esprimere la massima solidarietà a tutti i condannati, gli arrestati e gli inquisiti per i fatti del 15 ottobre 2011;

2_Rispondere in maniera forte ed unitaria alla repressione che ogni giorno colpisce chi ha la forza e il coraggio di non abbassare la testa e si ribella allo Stato di cose attuale;

3_Lanciare la battaglia contro il codice Rocco ed in particolare contro il reato di devastazione e saccheggio e tutte quelli leggi in forza delle quali ai singoli questori viene garantito il potere di limitare, in maniera del
tutto discrezionale e priva di controllo, la libertà individuale attraverso l’emissione di fogli di via, avvisi orali e misure di prevenzione in generale.

Chiediamo a tutte le realtà e a tutti i singoli che intendano rispondere alla nostra chiamata di organizzarsi sin da oggi per raggiungere e far raggiungere Teramo nella giornata di Sabato 9 febbraio 2013, e di farsi
carico di diffondere, ognuno nei rispettivi territori, questo nostro appello attraverso qualsivoglia mezzo.

Chiunque voglia dare la propria adesione formale alla manifestazione, sottoscrivere l’appello, fornire contributi ed essere aggiornato su tutto ciò che riguarderà il corteo può inviare una mail all’indirizzo:



Azione Antifascista Teramo

Nessun commento:

Notizie Correlate