17 dicembre 2012

#14N, perquisizioni a casa di studenti milanesi

All’alba di oggi la Digos è entrata nelle case di alcuni studenti milanesi per la manifestazione del #14N, lo sciopero generale europeo che anche a Milano aveva visto in piazza migliaia di studenti.

Gli studenti indagati sarebbero 7 (numero che potrebbe crescere) alcuni di loro minorenni. Non vi sarebbero provvedimenti restrittivi nei loro confronti.

Sono studenti del Casc Lambrate che si riunisce al Lambretta rioccupato e del collettivo universitario LabOut.

Nel #14N milanese ci furono due momenti di contatto con la polizia, in corso Magenta davanti al palazzo delle Stelline, e dentro alla stazione delle ferrovie nord in Porta Genova. Nulla di che, qualche manganellata alle prime fila del corteo, qualche petardo, qualche fumogeno. Ma alla repressione tanto basta. Le denunce sarebbero per aggressione a pubblico ufficiale e lancio di oggetti. Niente motorino oggi per gli indagati, la Digos nelle loro stanze avrebbe trovato e sequestrato dei caschi.


Tutti gli aggiornamenti su Milano in Movimento


Nessun commento:

Notizie Correlate