30 ottobre 2012

Piacenza. Cariche contro i picchetti dei lavoratori Ikea.

Alle 8,00 di questa mattina decine di poliziotti hanno caricato uno dei picchetti dei lavoratori delle cooperative che lavorano per Ikea al magazzino generale di Piacenza. I lavoratori sono ormai al nono giorno di lotta.

Tre lavoratori sono rimasti feriti con colpi alla testa e portati in ospedale. I lavoratori, una trentina, nonostante le cariche si sono di nuovo schierati e non permettono l'entrata dei camion. Lasciando sbigotti i i poliziotti per la loro determinazione.La cosa ha avuto l' effetto di far uscire dal magazzino dei rappresentanti della cooperativa e della sicurezza Tnt. Una trattativa veloce e ci si e' accordati di incontrarsi questa sera per trovare una soluzione alla vertenza in atto.

da contropiano

Facchino ferito durante gli scontri e ricoverato in sopedale. Lo scrive il Sì Cobas in una nota: "Nel corso dell'ennesima, violenta carica al picchetto degli operai delle cooperative che stanno bloccando da giorni il magazzino Sud Europa dell'IKEA a Piacenza, uno dei lavoratori aderenti al SI Cobas, Fouad, a causa delle manganellate ricevute dalla polizia ieri 30 ottobre è stato ricoverato in terapia intensiva con la diagnosi di emorragia cerebrale nell'ospedale della città. Altri 4 lavoratori hanno riportato ferite meno gravi. La protesta, iniziata il 17 ottobre, è dovuta al mancato rispetto da parte delle cooperative che operano presso l'IKEA del contratto di lavoro sia per le condizioni economiche che normative e alla sospensione disciplinare dei delegati sindacali che stanno guidando la lotta. Sono giunte poi notizie che le cooperative avrebbero inviato lettere di licenziamento a12 lavoratori, attivisti e delegati sindacali. Se fosse vera quest'ultima notizia, si confermerebbe il doppio gioco delle cooperative, che nell'incontro di ieri sera con il SI COBAS avevano chiesto e ottenuto la revoca dello stato d'agitazione di oggi, in previsione dell'odierno incontro fra i loro rappresentanti e quelli dell'IKEA, in cambio del reintegro di tutti i lavoratori sospesi senza un provvedimento formale e del riavvio della trattativa sulle richieste del SI Cobas".

3 commenti:

Eugenio Fava ha detto...

abapollionheddon - 04/11/2012 06:38:55
Commento sulla situazione IKEA.

Lettera di Giacomo Primogenito di Giuseppe Fratello di Gesù Gli altri fratelli erano Giuseppe,Simone e Giuda,oltre ad almeno due sorelle.
Cap.5
Venite, ora, ricchi, piangete, urlando per le afflizioni che verranno su di voi.
2 Le vostre ricchezze sono marcite e i vostri mantelli sono rosi dalle tarme.
3 Il vostro oro e il vostro argento si sono arrugginiti, e la loro ruggine sarà come una testimonianza contro di voi e divorerà le vostre carni. Avete accumulato negli ultimi giorni qualcosa come il fuoco.
4 Ecco, il salario dovuto agli operai che hanno mietuto i vostri campi, ma che è da voi frodato, continua a gridare, e le grida di aiuto dei mietitori sono giunte agli orecchi di Geova degli eserciti.
5 Siete vissuti nel lusso sulla terra e vi siete dati al piacere sensuale. Avete ingrassato i vostri cuori nel giorno della strage.
6 Avete condannato, avete assassinato il giusto. Non vi fa egli opposizione?
7 Esercitate perciò pazienza, fratelli, fino alla presenza del Signore. Ecco, l’agricoltore continua ad aspettare il prezioso frutto della terra, esercitando per esso pazienza finché non riceva la prima e l’ultima pioggia. 8 Anche voi esercitate pazienza; rendete fermi i vostri cuori, perché la presenza del Signore si è avvicinata.
9 Non emettete sospiri, fratelli, gli uni contro gli altri, affinché non siate giudicati. Ecco, il Giudice sta davanti alle porte.
10 Fratelli, prendete a modello di sofferenza del male e di esercizio della pazienza i profeti, che parlarono nel nome di Geova.
11 Ecco, noi dichiariamo felici quelli che hanno perseverato. Voi avete udito della perseveranza di Giobbe e avete visto il risultato che Geova diede, che Geova è molto tenero in affetto e misericordioso.
12 Soprattutto, però, fratelli miei, smettete di giurare, sì, sia per il cielo che per la terra o con qualsiasi altro giuramento. Ma il vostro Sì significhi Sì, e il vostro No, No, affinché non cadiate sotto giudizio.
Il Problema di fondo è che il socio della Cooperativa,in realtà non è effettivo e non partecipa in senso economico agli utili,e non può realmente essere socio cooperativo.
A meno che si investano soldi,e poi divenire papa e ciccia con quelli che dirigono.
Che vivono alle spalle dei miseri.
CONFRONTATE ciò che loro ricevono dall'azienda a cui prestano servizio,con la parte invece che viene a loro (gli operai) pagata.
Una differnza quasi doppia.
Per ogni Operaio spendono poco più della Metà,di ciò che ricevono da IKea.
Vige la norma del Caporalato,da cui nascono contese anche tra gli stessi operai.
Una situazione davvero penosa.
Già diversi anni fa parlando con persone che lavoravano per Ikea tramite Cooperative...
Dissi a loro di far buon viso e cattivo Gioco..nel senso che appena possibile avrebbero dovuto cercarsi un nuovo posto di lavoro,già nel 2008 vedevo addensarsi nere nuvole sulla situazione interna e il rapporto co le Cooperative.
Vedi il Trend Gli schiavi del' Ikea,postato sul Meetup 130 di Pc.
..Segue..

Eugenio Fava ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Eugenio Fava ha detto...

Il problema Nazionale sotto tutti gli aspetti è quanto segue.
Impiegati di Concetto 4,5 milioni Media 21.000 € annue. (79 € al giorno)
Operai 7,5 milioni Media 14.600 € annue quando va bene.(49 € al giorno)
Apprendisti 800.000 Media 8.120 € annue. (27 € al giorno)
Quadri 308.000 Media 51.000 € annue (171 € al giorno)
Dirigenti 118.000 Media 112.000 €-(376 € al giorno)
Vi sembra possibile che un Impiegato di concetto guadagna Quasi quanto un Operaio e un apprendista messi assieme?
C'è qualche cosa che non và.
L'azienda vive sul lavoro degli Operai,e lo stipendio degli impiegati deriva dalle fatiche degli Operai....Come mai beccano così a dismisura,quando essi sono solo una spesa per l'azienda;ricordate La canzone "il Cià Cià Cià della segretaria"
Addirittura in alcuni casi...la segretaria della segretaria,tutto per sfruttare e menar il can per l'aia,e tenere alla catena le persone,tutti venduti a Mammona. (666)
Alcuni mi rispondono ..." E..h..he.h..hee.Ma noi abbiamo studiato fino a 20 anni per aver questo stipendio.
Io rispondo..Falso..Tu vali quanto un'altra,mangi quanto un'altra,tutti hanno gli stessi bisogni,e il valore dello stipendio dovrebbe essere Uguale,e le differenze dovrebbero essere dovute alla MERITOCRAZIA nello svolgere la Propria Mansione in Modo diligente.
Non come un servizio per l'occhio,ma con una reale premura verso il Signore.
Dunque Voi avete studiato per avere una Mansione diversa,e questo per cui hai studiato.
Per il resto le mie 8 ore di lavoro valgono quanto le Vostre..Comprendete ?
Inoltre compreso questo,gli Impiegati di concetto,che hanno studiato;dovrebbero aver Cura del rapporto con gli operai in armonia,una volta gli operai più diligenti si impegnavano a far rigare dritto e a lavorare bene tutti gli operai per poter pretendere un buon e giusto stipendio.
Ma in seguito questi che erano i veri sindacalisti,si sono resi conto della merda che sarebbe scaturita in seguito,e questi veri Sindacalisti,smisero di farsi il sangue marcio,sia da parte di Datori di Lavoro che parte di Operai RAPACI venduti alle mire del Padrone.
Questo accadeva all'inizio del 1900,
Queste persone man mano divennero imprenditori di se stessi,Artigiani ecc.ecc.
Ecco che allora persone vendute alle mire di guadagno CREARONO I Sindacati come li conosciamo noi oggi.
Hanno il posto sicuro pagato dalla classe degli sfruttati.
Tutti i Sindacalisti dovrebbero Lavorare,4 ore al Giorno,e poi le altre 4 Occuparsi della biblioteca e dell'Istruzione degli Operai in seno alla situazione della propria azienda.
TROPPE TROPPE PERSONE VIVONO ALLE SPALLE DEL LAVORO DI ALTRI NON VI PARE.
Migliaia di anni fa gli schiavi venivano considerati parte della Famiglia,Figli,e Ministri sono altri termini di schiavo...andate a controllare se non dico il vero.
Peggio erano i lavoratori salariati.
Comunque invito tutti a Vedere Il Film Documentario sulla storia Di OLIVETTI..
Tutte le Aziende dovrebbero prendere esempio di Adriano Olivetti
Per Legge Ogni Imprenditore dovrebbe prima di aprire un'Azienda,dovrebbe comprarsi il Libro e studiarselo.
In ogni caso,ognuno dovrà rispondere prima o poi,personalmente a YHWH IL DIO.
Che la pace sia accresciuta secondo lo spirito che Mostrate,State sani Rapare z.
In Fede Eugenio Fava

Notizie Correlate