2 giugno 2012

Vercelli: detenuto di 25 anni si uccide, impiccandosi nella sua cella

Un giovane di 25 anni, italiano, detenuto nel carcere di Vercelli per reati di natura sessuale, si è ucciso questa sera impiccandosi nella sua cella con un lenzuolo che ha legato ad una grata. Lo ha reso noto l'Osapp, sindacato autonomo della polizia penitenziaria, il cui segretario, Leo Beneduci, ha denunciato il protrarsi di condizioni inaccettabili all'interno dell'istituto di pena. "Siamo al settantunesimo morto in carcere dall'inizio dell'anno e al ventunesimo suicidio", ha detto.
Riferendo queste cifre, Beneduci ha sottolineato che si tratta di "numeri davvero inaccettabili, cosi' come quelli del perdurante sovraffollamento, che indicano – ha detto – la presenza di 66.300 detenuti nelle carceri italiane contro 35.500 posti disponibili. E' ora che il governo, e in particolare il ministro della Giustizia, affrontino la situazione in maniera risolutiva".

fonte: Adnkronos

Nessun commento:

Notizie Correlate