5 marzo 2012

Milano: Militanti di forza nuova massacrano di botte uno studente

Uno studente del liceo Brecht è stato picchiato per un tatuaggio: la stella di David tatuata su un braccio. Lui è un giovane studente che non aveva gradito i volantini con gli slogan contro l'immigrazione e loro, nove militanti di Forza Nuova, non erano certo intenzionati a interrompere la loro campagna propagandistica fuori dai licei milanesi.

Così, i toni si sono accesi e si è passati presto alle mani: uno contro tre. Tutto è successo sotto gli occhi della Digos. I tre esponenti di Forza Nuova hanno tra i 19 e i 20 anni e massacrano di botte lo studente, tanto che sono ora indagati per lesioni.
Mentre gli aggressori vanno dritti in questura, per lo studente picchiato arrivano anche le minacce da parte degli attivisti rimasti davanti alla scuola, riferite attraverso i suoi compagni di classe. I militanti minacciano di andare a prendere il giovane a casa, in caso di denuncia.
Al Berchet in molti, fra studenti e insegnanti, attribuiscono l'aggressione alla stella di David che il giovane studente ha tatuato sul braccio. Il ragazzo stesso nega però che quella stella a sei punte, e le origini ebraiche, c'entrino con l'aggressione: "Non l'hanno neanche vista - racconta - sono stato io a dire che qualcosa di personale contro le loro idee ce l'ho, visto che mio nonno è stato in un campo di concentramento. Ma loro non hanno nemmeno capito cosa stessi dicendo".

fonte: Milano Oggi

Nessun commento:

Notizie Correlate