17 gennaio 2012

Processo Bianzino: si riaprono gli accertamenti

Al processo sulla morte Aldo Bianzino, si riaprono gli accertamenti sulle cause di morte. Per il consulente della famiglia professor Vittorio Fineschi non è stato un aneurisma cerebrale a provocarne la morte in carcere, ma un'emorragia cerebrale di sospetta natura traumatica.
Ulteriori approfondimenti, secondo il perito, potrebbero anche stabilire quando è avvenuta la rottura del vaso arterioso. Nell''udienza di lunedì prossimo il giudice deciderà se accogliere la richiesta di una nuova perizia presentata dall'avvocato Fabio Anselmo.

Nessun commento:

Notizie Correlate