22 gennaio 2012

Genova: Denunciati gli operai di Fincantieri per il blocco all'aeroporto


Bruno Manganaro, uno degli operai denunciati

La digos genovese sta procedendo alla individuazione delle 200 "tute blu che il 4 gennaio bloccarono l’aeroporto genovese contro la chiusura di Fincantieri. Oggi sono state recapitate le prime denunce a tre sindacalisti della Fiom-Cgil denunciati alla Procura della Repubblica per interruzione di pubblico servizio.
Un assedio riconosciuto dalla Digos come reato penale del quale il procuratore aggiunto Vincenzo Scolastico ha aperto un fascicolo. Nel quale sono finite le generalità di Franco Grondona, segretario generale della Fiom-Cgil di Genova, di Bruno Manganaro, della segreteria provinciale Fiom, e di Giulio Troccoli, delle Rsu-Fiom Fincantieri di Sestri. Da Palazzo di Giustizia non trapela nulla, ma con ogni probabilità i soggetti da denunciati hanno acquisito lo status di indagati."
Franco Grondona è l'uomo che nell'atrio imbarchi del "Cristoforo Colombo" al megafono comunica agli operai le notizie romane, del segretario generale della Fiom, Maurizio Landini. Bruno Manganaro e quello che a fine giornata scioglie il presidio. Giulio Troccoli dirige il corteo. Sono gli unici che per ora la polizia ha individuato dalle immagini raccolte. Anche se alla Digos dicono che non c'era bisogno dei video e delle foto, "è gente che si conosce benissimo".
Le denuncie partono anche su richiesta otre che delle compagnie aeree anche dal presidente della Commissione Garanzia sugli Scioperi, Roberto Alesse, che dopo la protesta degli operai scrisse al prefetto di Genova e al presidente dell'aeroporto dichiarando che "le azioni di sciopero ledono i diritti costituzionali degli utenti, in un periodo tutelato dalla franchigia natalizia. Pertanto, si invitano i soggetti in indirizzo a voler fornire adeguate informazioni, al fine dell'eventuale adozione di provvedimenti di competenza di questa Commissione". Alle denunce penali dovrebbero aggiungersi le sanzioni amministrative.

Nessun commento:

Notizie Correlate