3 gennaio 2012

Carceri: indagate 14 persone per la morte di un detenuto a Trani

Si terrà oggi l'autopsia sul corpo Gregorio Durante, il detenuto di 34 anni, di Nardò (Lecce), morto nel carcere di Trani, dove era detenuto in condizione di isolamento, la notte del 31 dicembre scorso.
Il pm della procura di Trani Luigi Scimè che ha avviato indagini ed ha ipotizzano il reato di omicidio colposo in concorso ha iscritto nel registro degli indagati14 persone, tra le quali il direttore del carcere, Salvatore Bolumetti, e personale medico che ha seguito l'uomo in carcere e anche in ospedale, a Bisceglie, dove era stato ricoverato nel reparto di psichiatria, e poi dimesso. Tutte le persone coinvolte sono già state sentite, hanno informato gli inquirenti. I risultati della autopsia saranno noti nei prossimi giorni ma è la disamina di tutta la storia clinica dell'uomo - a quanto sottolineano fonti investigative - che richiede tempo e analisi approfondita e che servirà a fare luce su quanto accaduto. In particolare, si dovrà chiarire se a causare la morte di Durante abbia contribuito il regime carcerario, la condizione di isolamento al quale era stato sottoposto ed eventualmente una errata valutazione medica del suo stato di salute.




3 commenti:

occhio ha detto...

era un mio amico...bastardi....ciao gregorio sempre intra lu core

occhio ha detto...

era un mio amico...bastardi....ciao gregorio sempre intra lu core

Anonimo ha detto...

era un mio amico...bastardi l'avete ucciso...ciao cocu sempre intra lu core

Notizie Correlate