18 dicembre 2011

Detenuto si toglie la vita nel carcere di Monza

Tragedia in carcere a Monza. Nel pomeriggio di domenica un detenuto della sezione maschile, di nazionalità italiana e poco più che quarantenne, si è tolto la vita ingerendo una dose letale di farmaci. Inutili i soccorsi della Croce rossa di Brugherio, giunta sul posto con un'ambulanza e un'automedica.
Il dramma che ha coinvolto la casa circondariale di via San Quirico è solo l'ultimo di una lunga serie che ha funestato l'anno che si sta per chiudere. Nel corso del 2011 sono stati 11 i tentativi di suicidio registrati, 87 gli episodi di autolesionismo, 2 le aggressione subite dagli agenti della polizia penitenziaria, 84 gli scioperi della fame. Alla base di questa protesta continua, il sovraffollamento del carcere monzese, che conta oggi 713 detenuti a fronte di una capienza massima stimata in 405 unità. E proprio la prigione monzese potrebbe essere una delle prime a essere interessata dal decreto svuota-carceri in fase di ultimazione da parte del ministro di Grazia e giustizia Paola Severino. A novembre alcuni settori del carcere erano stati chiusi perché dichiarati inagibili: 150 detenuti erano così stati trasferiti in altri penitenziari lombardi.

fonte: il cittadino

Nessun commento:

Notizie Correlate