19 novembre 2011

Carceri: indagati altri due agenti per l'omicidio di Marco Erittu

Altri due agenti di polizia penitenziaria indagati nell’inchiesta sulla morte del detenuto Marco Erittu, del 18 novembre 2007. Gian Franco Faedda e Giuseppe Sotgiu, difeso dagli avvocati Gabriele Satta e Gerolamo Pala, in servizio a San Sebastiano, sono iscritti nel registro degli indagati per favoreggiamento nei confronti del collega Mario Sanna, arrestato per l’ipotesi di omicidio con Pino Vandi, presunto mandante, e Giuseppe Bigella, sedicente esecutore materiale divenuto teste d’accusa.
Secondo le indagini dei Carabinieri di Nuoro, Sotgiu e Faedda avrebbero aiutato Sanna a spostare per terra il corpo di Erittu per simulare il suicidio (pista che dissimulò l’omicidio): dopo il delitto compiuto da Bigella e da un presunto complice, Nicolino Sanna (mai arrestato), gli agenti avrebbero cambiato la posizione del cadavere e fatto sparire il legaccio, un lembo di una coperta. Ai pm Gian Carlo Moi e Giovanni Porcheddu, avrebbero mentito sul loro ruolo. Nell’interrogatorio di fine ottobre, Sotgiu si è avvalso della facoltà di non rispondere.

fonte:La Nuova Sardegna

Nessun commento:

Notizie Correlate