16 settembre 2011

Rimini: maltrattamenti in carcere, la procura apre un'indagine

Ci sarebbero tre casi di maltrattamenti ad altrettanti detenuti avvenuti nel carcere dei Casetti. La vicenda non è finora emersa, ma potrebbe venire alla luce nei prossimi giorni dato che all’interno del carcere è in corso una specie di guerra per bande.
In questo caso a fronteggiarsi sarebbero due personaggi chiave del carcere. Sarebbe stato uno dei due a segnalare che una volta in febbraio un detenuto sarebbe stato lasciato nudo in cella con la finestra aperta e senza riscaldamento, in altre occasioni dei detenuti in difficoltà sarebbero stati abbandonati nei loro escrementi. Tutti fatti certamente da accertare. Ma che vedrebbero fronteggiarsi due personaggi chiave all’interno del carcere.
Ma non sarebbe questa l’unica guerra in corso. Esposti e denunce sono arrivati a decine in procura e vedrebbero in lizza spaccato in due schieramenti tutto il personale penitenziario. Comandante e vicecomandante sarebbero anche stati raggiunti da avvisi di garanzia, anche se la notizia ancora non è confermata, il vice comandate per peculato a causa dell’indebito utilizzo di un telefonino di servizio.
Un altra denuncia riguarderebbe invece un dipendente che nei fine settimana d’estate si sarebbe messo in malattia per andare a lavorare in una discoteca. In questo caso la denuncia sarebbe per truffa.
Tutto quanto sarebbe partito da un cambio di registro e di competenze all’interno del carcere dei Casetti, vicende che qualcuno lamenta come mobbing mentre altri parlano di lassismo e di illeciti pesanti. Insomma la vicenda è tutt’altro che destinata ad esaurirsi in breve e la procura ha deciso di andare a fondo su quello che sta succedendo nel carcere di Rimini. Degli sviluppi potrebbero aversi nel giro di qualche settimana.

fonte: Il resto del carlino

Nessun commento:

Notizie Correlate