24 maggio 2011

Genova: Polizia carica corteo operai Fincantieri

La rabbia degli operai della Fincantieri si fa sentire anche negli stabilimenti liguri. Questa mattina mille lavoratori, partiti dallo stabilimento di Sestri Ponente, dietro allo striscione "Non chiuderete il cantiere" sono arrivati fin sotto la prefettura per chiedere un incontro con il rappresentante del governo, ma l’unica risposta che hanno trovato è stato l’ennesimo atto repressivo da parte della polizia che ha caricato il corteo, il quale ha risposto con lanci di pietre e bottiglie. Negli scontri rimangono feriti alcuni operai tra cui uno alla testa in maniera grave. "Abbiamo ricevuto l'attenzione dello Stato", è il commento ironico di un suo collega.
Dopo gli scontri e una lunga trattativa, il prefetto ha accettato di incontrare una delegazione di sindacalisti, con il risultato che dopo la discussione il sindacalista della Fiom è uscito annunciando che la lotta continuerà, continuerà con l’occupazione del cantiere di Sestri e che continuerà il presidio davanti alla prefettura. Allo stesso tempo, anche a Sestri Levante un corteo di lavoratori dei cantieri di Riva ha bloccato per quasi due ore il casello di Sestri Levante della A12 Genova-Livorno. Questi lavoratori, secondo il nuovo piano industriale, verrebbero trasferiti nello stabilimento di Muggiano, per lasciare a Riva soltanto la produzioni delle parti meccaniche

Nessun commento:

Notizie Correlate