28 aprile 2011

Napoli: Musica contro la repressione

In una regione devastata dal malgoverno che d'intesa con malavita e speculatori cencella ogni diritto, a partire da quello alla salute, in una città con enormi problematiche sociali e civili di cui sono note le resposabilità, ad essere criminalizzato e represso è unicamente chi si oppone a tutto questo.
Dalle lotte ambientali a quelle per la cultura, dall'antifascismo alla rivendicazione di diritti, negli ultimi anni sono decine i procedimenti che gli apparati repressivi, sempre solerti in questi casi, hanno imbastito con costrutti fantasiosi ed inconsistenti contro oltre 40 attivisti del Laboratorio Occupato Insurgencia e della rete Commons! alcuni dei quali tutt'ora vergognosamente sottoposti a misure restrittive. Non ci spaventa, conosciamo per aver provato sulla nostra pelle cosa cosa significhi essere scomodi ai poteri forti, ed è esattamente quello che vogliamo..
Continueremo quindi con la determinazione di sempre, a rivendicare diritti e dignità per tutt*


Giovedi' 28 Aprile ore 22:00 :

From 99 Posse :
O'Zulù
Jovine

Speaker Cenzou
open and closed set
trash music - revival 60/70/80/90 :
La Bancarella del Terrone
Parente diggei

facoltà di Architettura - Università Federico II - via monteoliveto 3 - Napoli

Nessun commento:

Notizie Correlate