20 dicembre 2010

Aggressione fascista a Pescara

Un gruppo di giovani di estrema destra hanno aggredito  dei giovani davanti a un locale dove abitualmente si svolgono concerti rock. Gli aggrediti sarebbero stati, agli occhi di questi squadristi, colpevoli di aver organizzato un concerto tributo a Joe Strummer, il leader dei Clash scomparso nel 2002.
Scopo dell’intimidazione violenta sarebbe stata quella di dissuaderli dall’organizzare un concerto tributo a un rocker “comunista”.
Dopo il raid davanti al locale, lo stesso gruppo ha aggredito due ragazzi in Piazza Unione con inusitata violenza. Uno degli aggrediti è stato ricoverato con una prognosi di 30 giorni.
Non è la prima volta che a Pescara avvengono aggressioni perpretate da un gruppetto di giovani ventenni di estrema destra. Per ben due volte è stato dato alle fiamme la sede del Prc.
Non si tratta, purtroppo, degli unici episodi di violenza fascista in Abruzzo. Anche a Teramo la presenza di gruppi di estrema destra violenti ha creato un clima di tensione e si sono registrati persino accoltellamenti.

Nessun commento:

Notizie Correlate