10 novembre 2010

G8 Genova, Cerrato: «Colucci si compiacque dei complimenti su deposizione»

«Eravamo in auto insieme per andare a pranzo. Colucci ha ricevuto una telefonata dove si compiaceva di avere ricevuto i complimenti dal capo della polizia e dal vice». È quanto ha dichiarato ieri mattina in tribunale a Genova Nicola Cerrato, ex procuratore aggiunto di Milano, chiamato a testimoniare nel processo per falsa testimonianza a carico dell'ex questore di Genova Francesco Colucci, accusato dai pm Enrico Zucca e Francesco Cardona Albini di avere modificato la propria versione sul ruolo avuto dai vertici della polizia, tra cui l'ex capo Gianni De Gennaro, nell'irruzione alla scuola Diaz durante il G8 del luglio 2001. La presunta "ritrattazione" di Colucci avvenne nel corso del processo per l'irruzione alla Diaz nell'udienza del 3 maggio 2007. Colucci si sarebbe poi compiaciuto di fronte a testimoni dei complimenti ricevuti dal capo della polizia e dal suo vice per la testimonianza resa. Cerrato toccò nuovamente il tema dei "complimenti" in una telefonata fatta a Colucci e finita negli atti dell'indagine per la falsa testimonianza. «Lo avevo chiamato per esprimergli la mia solidarietà - ha detto Cerrato - dopo avere saputo dell'indagine. E gli dissi: “Ti devo fare un appunto: quando sei in auto con altre persone o con l'autista, non fare affermazioni delicate al telefono”. Facevo riferimento al fatto che si compiacesse dei complimenti ricevuti da Manganelli per la deposizione resa. La telefonata che ha fatto lui, io non l'avrei mai fatta in presenza di altre persone». Cerrato ha riferito anche di un atteggiamento di Colucci, il quale si sarebbe "lamentato del commissariamento” subito durante il G8. Diceva di avere commesso l'errore di non avere esercitato il suo ruolo istituzionale, ma di avere fatto agire i generali venuti da Roma. Continuava a ripetere: “Ma io che ho fatto?”».

fonte: Agi


Nessun commento:

Notizie Correlate