13 novembre 2010

Brescia: Cariche della polizia al corteo antirazzista in sostegno ai migranti sulla gru

Scontri a Brescia tra un gruppo di manifestanti e le forze dell'ordine. Il corteo che cercava di arrivare sotto la gru sulla quale dal 30 ottobre scorso sono asserragliati alcuni immigrati per protestare contro il mancato rinnovo del permesso di soggiorno, è stato aggredito e caricato dalla polizia. I cordoni degli agenti,  hanno cercato di respingere i manifestanti anche con l'ausilio delle autoblindo. Già lunedì scorso nei pressi della gru vi erano state cariche della polizia, che intendeva sgomberare il presidio nei pressi del cantiere.

1 commento:

Anonimo ha detto...

A Torino intorno alle 19.30 (sabato 13 novembre), un gruppo di una ventina di ragazzi con uno striscione in solidarietà con Brescia ha dato vita ad un piccolo corteo per le strade di San Salvario. Il corteo voleva informare gli abitanti del quartiere della lotta sulla gru e delle cariche che si erano verificate nel pomeriggio. "Mai più schiavi" era lo slogan più ripetuto.
Come a volte succede a San Salvario c'è stata molta attenzione, e applausi, da parte della gente in strada (il mercato della piazza adiacente stava smontando). Ma svoltato l'angolo il gruppo ha incrociato tre gazzelle dei carabinieri che erano ferme per effettuare un altro intervento. Da quel momento i ragazzi sono stati affiancati aggressivamente, e accusati di essere offensivi. Intanto sono stati chiamati rinforzi, che sono arrivati dopo poco con i manganelli già in mano. Hanno subito caricato pestando in mezzo alla strada e inseguendo. Varia gente dai balconi e in strada ha urlato per protestare contro le cariche ma senza alcun risultato. Sono intervenute anche alcune volanti della polizia: ci sono stati 5 fermi. Tutti i fermati sono stati portati in caserma, di fronte alla quale si è formato un presidio di una trentina di solidali, che hanno chiesto a gran voce la liberazione dei fermati. Di due dei fermati si sa per certo che è stato convalidato l'arresto, e che sono stati portati in carcere con l'accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. (fonte http://piemonte.indymedia.org/ in "notizie recenti").
Antirazzista

Notizie Correlate