17 giugno 2010

Roma: aggressione fascista alla Garbatella

«Un’aggressione in piena regola di matrice fascista è avvenuta ieri notte di fronte allo spazio socio-culturale Casetta Rossa a Garbatella. Il ragazzo vittima di questo agguato, che per fortuna non ha riportato lesioni gravi, è stato accerchiato da una macchina e un motorino ed è stato colpito alla testa con i caschi». A dichiararlo in una nota è Gianluca Peciola, consigliere provinciale di Sinistra, Ecologia e Libertà e membro del collettivo Casetta Rossa. «Negli ultimi due anni il quartiere di Garbatella – continua Peciola – è stato bersaglio di numerose aggressioni fasciste, l’ultima pochi mesi fa davanti al centro sociale La Strada. È evidente che il clima politico in città sta degenerando e che i gruppi di estrema destra godono di una legittimità che prima non avevano». «Esprimo la mia più sincera condanna per la vigliacca aggressione subita questa notte da un giovane alla Garbatella – afferma in una nota Samuele Piccolo, del Pdl, vicepresidente del Consiglio comunale – Mi auguro che gli aggressori del ragazzo siano al più presto identificati. Atti violenti e autoritari nulla hanno a che vedere con la politica e le sue idee che vanno invece accettate anche se si possono non condividere».
«Prima di dare spazio a speculazioni demagogiche su fatti che devono essere ampiamente condannati da tutte le parti il delegato del Sindaco per le politiche della Sicurezza urbana, Giorgio Ciardi è necessario operare un distinguo tra la sicurezza urbana e sporadici episodi circoscritti di teppismo politico, di qualunque colore esso sia, quali quelli denunciati dal giovane aggredito al quale va la nostra solidarietà».
«Dopo due anni dall’insediamento del sindaco Alemanno sostiene Enzo Foschi, consigliere del Pd della Regione Lazio e della sua giunta, aggressioni e violenze a sfondo discriminatorio sono divenuti per i romani la vita quotidiana. La sicurezza, con cui la destra ha cavalcato le sue campagne elettorali, non è garantita. I soliti vigliacchi in branco hanno deciso di aggredire un ragazzo, accerchiandolo e tenendogli in buona sostanza un vero e proprio agguato».

Nessun commento:

Notizie Correlate