13 giugno 2010

Firenze: Vietato contestare la Gelmini

Si comunica a tutti i docenti e al personale di custodia che è categoricamente vietata qualunque esternazione tesa a dequalificare la figura del ministro della pubblica istruzione con volantinaggio, grembiulini appesi alla recinzione così come disegni, striscioni, nastri e quant'altro".
Eda Bruni, preside dell'Istituto Comprensivo Statale di Calenzano, esordisce così in una circolare, nella quale prosegue minacciando di ricorrere a provvedimenti disciplinari nei confronti di chi non dovesse dar seguito a tale ordine.
La circolare in questione è stata diffusa dopo che genitori e insegnanti hanno protestato contro i tagli della Gelmini, che impediscono a circa 50 bambini di frequentare la prima elementare a tempo pieno per l'anno prossimo.
Alle voci che si sono levate contro una circolare degna del ventennio fascista, la preside ha risposto che il suo intento è quello di "evitare che si dequalifichi l'immagine della scuola".
Nel frattempo, il Comitato dei genitori, deciso a portare avanti la contestazione, ha palesato la volontà di esporre cartelli e grembiulini sui lampioni di Calenzano e in altri spazi pubblici della città.

fonte: InfoAut

Nessun commento:

Notizie Correlate