17 maggio 2010

Devastata la sede Anpi di Trento "E' un attentato neofascista"

La sezione del Trentino dell'Anpi (Associazione nazionale partigiani italiani) denuncia ''un vile attentato di matrice fascista'' alla propria sede di Trento e spiega in una nota che questa mattina la sede di via Al Torrione è stata trovata ''aperta e fortemente danneggiata''.
La presidenza riferisce: ''Tutti i cassetti e l'archivio sono stati devastati, una macchina da scrivere con foto e carteggi buttati sulla scala d'emergenza esterna, una stampante gettata nel cortile dal quarto piano. Il computer e il video risultano invece rubati''.
''Non è stata lasciata traccia degli esecutori del vile vandalismo - prosegue la nota - come presidenza dell'Anpi ricordiamo che solo qualche settimana fa la targa dell'Associazione era stata coperta da spray e riteniamo che si tratti di una provocazione di natura neofascista. Evidentemente le recenti celebrazioni
del 25 aprile e le numerose iniziative dell'Anpi Trentina hanno dato fastidio.
Una ragione in più per moltiplicare la nostra testimonianza sui valori della Resistenza, l'antifascismo e la difesa della nostra Costituzione Repubblicana''.


fonte: La Repubblica

Nessun commento:

Notizie Correlate