30 aprile 2010

Genova G8: assolto il giovane accusato di aver lanciato la molotov

Assolto con formula piena, per non avere commesso il fatto: Matteo B., 27 anni, di origini venete, era stato accusato di resistenza a pubblico ufficiale per aver preparato, incendiato e lanciato una bottiglia molotov ai poliziotti del reparto Mobile durante le manifestazioni del G8, nel luglio 2001. I fatti sarebbero avvenuti il 21 luglio tra via Zara e via Rosselli, nei pressi di corso Italia, dove c'erano cortei di manifestanti. Secondo l'accusa, il giovane, assistito dall'avvocato Fabio Taddei, avrebbe agito in concorso con una persona che non è stata identificata.
Durante il processo erano stati sentiti come testimoni anche alcuni poliziotti della Digos di Genova e del reparto mobile di Bologna. Uno di loro aveva riferito che la sua attenzione fu attirata da una fiammata; poi vide la bottiglia che finì contro il muro di un caseggiato, forse perché chi l'aveva lanciata era scivolato.

Nessun commento:

Notizie Correlate