25 marzo 2010

A Treviso il sindaco vieta la piazza al cous cous più grande del mondo

Una festa per la pace nel Sahara con il cous cous più grande del mondo da preparare in piazza. Dove? Purtroppo (per gli ideatori) a Treviso. Dove il sindaco Giampaolo Gobbo, leghista erede di Giancarlo Gentilini (quello delle panchine rimosse per non far sedere gli immigrati), ha immediatamente risposto: «Non se ne parla proprio». L'idea era stata del leader della comunità marocchina trevigiana Abdallah Kerzaij, che voleva finire sul Guinness dei primati utilizzando piazza dei Signori, il salotto cittadino. «Non ho ancora ricevuto la richiesta, ma una cosa è certa: in Piazza dei Signori non si fa, possono andare sulle mura», ha detto il sindaco. A dargli man forte è arrivato anche Gentilini, anche se con qualche inaspettata apertura: «In Piazza dei Signori lo escludo, la facciano sulle mura dove abbiamo già organizzato la sagra della salamella. Quando si tratta di specialità culinarie e non di moschee o di burqa non ho problemi, basta che non ci sia di mezzo la religione. Mangiare e bere va sempre bene, tra l'altro il cous cous non l'ho mai assaggiato e sarei anche curioso di farlo». Sulle mura, quelle che «hanno difeso la città dagli invasori».
fonte: il manifesto

Nessun commento:

Notizie Correlate