15 marzo 2010

Roma: aggressione fascista alla facolta di giurisprudenza a Tor Vergata

Ora basta. Questa mattina un gruppo di cinquanta neofascisti, verosimilmente del Blocco Studentesco e di Casa Pound, ha aggredito una ventina di compagni dentro la facoltà di Giurisprudenza a Tor Vergata a Roma.
Tre compagni sono ricoverati in ospedale, in condizioni ancora da accertare.
Non è accettabile che venga concesso alle organizzazioni neofasciste di tenere iniziative pubbliche dentro le Università pubbliche.
Non è accettabile che questi squadristi continuino ad agire indisturbati, a Roma e in tutta Italia.
Non è accettabile che queste organizzazioni esistano. Vanno soppresse. Esiste una Costituzione e la XII disposizione finale e transitoria è tuttora in vigore, checché ne pensino Berlusconi e Alemanno.
In attesa che il Rettore di Tor Vergata, gli organi competenti e tutte le istituzioni democratiche se ne rendano conto, e agiscano secondo coscienza e secondo le leggi, noi non staremo a guardare.
Siamo a fianco degli studenti democratici, solidarizziamo con i compagni aggrediti, con il Collettivo Lavori in Corso di Tor Vergata, e faremo la nostra parte per liberare Roma da questo vero e proprio cancro.

Simone Oggionni
Anna Belligero

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Dopo quello che è stato definito mediatacamente il "golpe del 5 marzo" e dopo queste notizie penso davvero che qualsiasi commento sia recepito dagli "organi di governo"
SAREBBE L'ORA DI ENTRARE DAVVERO IN CLIMA DI NEO-RESISTENZA. ALDO DICE 26*1. DAX VIVE ANCORA.

UniromaTV ha detto...

Al seguente link potete vedere il servizio realizzato da UniromaTV dal titolo "Tor Vergata in tensione:nuovi scontri tra studenti"

http://www.uniroma.tv/?id_video=15274

Ufficio Stampa di Uniroma.TV
info@uniroma.tv
http://www.uniroma.tv

Notizie Correlate