10 febbraio 2010

Roma. Svastiche sul murales di Valerio Verbano

A distanza di poche ore dalle dichiarazioni [un po’ confuse] di Alemanno sulla volontà di dedicare una strada a Valerio Verbano, questa notte ignoti hanno imbrattato il murales dedicato al ragazzo ucciso dai Nar bel 1980. L’episodio è avvenuto nel cuore del Tufello, a due passi dalla palestra popolare Verbano, attiva da circa due anni, e a pochi giorni dalle iniziative previste per il trentennale della morte. “Il sindaco predica bene ma poi i gruppi neofascisti legati al Pdl continuano a violare i luoghi che ricordano Valerio – dicono gli attivisti del centro sociale Astra – Non cambia la natura di questa destra”. Sui muri limitrofi alle scritte naziste, sono ben visibili i manifesti di Casa Italia Colle Verde, legata alla formazione neofascista Casa Pound, che sostiene la candidatura del vice coordinatore del Pdl di Roma, Luca Malcotti, nella coalizione di Renata Polverini.
Il prossimo 20 febbraio ci sarà una manifestazione cittadina in ricordo di Valerio Verbano che partirà da via Montebianco e arriverà a piazza Sempione dove si terrà un concerto con 99 Posse, Assalti Frontali e Colle der Fomento. Due giorni prima, giovedì 18 febbraio alle 17, Carla Verbano, la mamma di Valerio, presenterà il suo libro “Che sia folgorante la fine” al centro sociale Astra di via Capraia 19.

fonte: Carta

Nessun commento:

Notizie Correlate