17 febbraio 2010

NoTav: la polizia carica selvaggiamente: un ferito grave.

Non ci sono parole per descrivere quello che è successo questa sera in Val di Susa. Poliziotti che caricano come animali, inseguendo le persone fin dentro i boschi. Molti feriti: tra questi una signora anziana con la testa aperta, ragazzi e ragazze. Ferito gravemente una ragazzo che è stato trasportato alle Molinette. E' un redattore di Radio Blackout.
Dall'altra un movimento compatto nel prendere le proprie decisioni e portarle avanti. Un corteo partito  per raggiungere la trivella, con la conoscenza del proprio territorio, che aggira i blocchi della Polizia e gli spunta alle spalle; che sa bloccare per ore le vie di comunicazione...

A sarà dura!


La  cronaca:

  • h 22: I NoTav bloccano la polizia all'uscita dell'autostrada a Bussoleno: pare che dietro il mare di poliziotti ci sia anche la trivella che nel frattempo è stata tolta da Susa. In precedenza era stata anche bloccata la linea ferroviaria a Sant'Antonino. Notizie poco rassicuranti rispetto al ragazzo ricoverato a Susa. Pare si sia reso necessario un trasferimento al più attrezzato ospedale delle Molinette per probabile emorragia cerebrale.
     
  • h 21. 40: I NoTav sono di fronte alle forze dell'ordine (TANTISSIME) che si stanno schierando sull'autostrada all'altezza dello svincolo del Vernetto/Chianocco. Liberata la statale 24. Si invita a concentrarsi a Bussoleno.
  • h 21.20: Immediato concentramento alla rotonda di Chianocco. Il movimento blocca la statale 24 e l'autostrada.
  • h 21: Dal Pronto Soccorso di Susa: il ragazzo sente le gambe
  • h 20.20: La signora è ferita pesantamente alle braccia, alla fronte, al naso e al cuoio capelluto. Un altro ragazzo oltre a quello portato dall'ambulanza è al pronto soccorso
  • h 19.40 Il ragazzo ferito sta per essere portato all'ospedale di Susa.
  • h 19.35 Una signora colpita sanguina copiosamente.
  • h 19.12 Le cariche si susseguono, uno dei feriti e' abbastanza grave.
    (nuova diretta)
  • h 19.00 Nuove pesanti cariche: la polizia insegue i manifestanti in mezzo ai boschi! Sembrerebbero esserci alcuni feriti.  Mancano 2 NoTav all'appello. Probabilmente catturati dalle forze dell'ordine.
    (Ascolta la diretta)

  • h 18.50: LA POLIZIA CARICA i manifestanti! Copioso uso di lacrimogeni.
  • h 18.30: circa 300 persone si stanno muovendo in questo momento attraverso i campi per raggiungere la nuova trivella.

fonte: InfoAut 

1 commento:

Sir ha detto...

COMUNICATO STAMPA PRC TORINO - TAV: ANCORA MANGANELLI IN RISPOSTA ALL'OPPOSIZIONE DELLA POPOLAZIONE VALSUSINA. CHE IL QUESTORE DI TORINO SPIEGHI LE RAGIONI DI QUESTO ENNESIMO ATTO REPRESSIVO
«Riceviamo ora la notizia di ennesimi scontri cruenti tra polizia e manifestanti al presidio Coldimosso (sorto la scorsa notte per l'arrivo di nuove trivelle). Questa volta sul campo sono rimasti due feriti tra i manifestanti, di cui uno in gravissime condizioni all'ospedale e uno in stato di fermo.
Deprechiamo indignati l'accaduto, e chiediamo che il Questore di Torino ne dia conto, e dia conto altresì dello stato delle indagini in merito agli attentati dinamitardi delle ultime settimane ai danni dei presidi NO TAV.
Ormai è chiaro l'intento delle forze dell'ordine al servizio di istituzioni: il rifiuto di qualsiasi confronto dialettico con la popolazione.
Agli slogan si risponde con le mazzate, ci si accanisce per sfinire e soffocare ogni ostacolo (umano) residuo che si frappone alla "grande opera" del TAV.

Nelle ultime settimane gli atti intimidatori e repressivi non si contano (roghi, assalti, botte...), mentre la popolazione - non già i soliti anarchici riottosi e barricaderi, come tanta dis-informazione vorrebbe invece far credere - resiste, a questo punto, a rischio della propria incolumità, la quale sembra poter essere sacrificata in nome dell'Alta Velocità e dei vertiginosi interessi che la sostengono».

Per la Segreteria provinciale PRC (Federazione della Sinistra)
Renato Patrito

Notizie Correlate