7 gennaio 2010

Modena, sgomberato lo spazio antagonista Guernica

Questa mattina le forze dell'ordine hanno sgomberato a Modeno lo spazio antagonista occupato Guernica. Spazio sociale nato un mese e mezzo fa con l'occupazione del 21 novembre scorso in quello che è un'ex concessionaria della Ford lasciata al degrado e all'abbandono. I compagni e le compagne del Guernica sono stati capaci di far tornare a vivere quelle mura, raccogliendo i sopiti bisogni e desideri, arrivanti soprattutto dai giovani modenesi, che altrimenti trovano il deserto attorno in termini di servizi sociali e spazi comuni. A dimostrare quanto ci sia bisogno di uno spazio sociale in città, di Guernica a Modena, lo conferma la partecipazione, l'entusiasmo e la passione con le quali in tantissimi hanno attraversato lo spazio occupato, facendolo vivere e mettendo in cantiere molteplici iniziative politiche e culturali.
In seguito allo sgombero di questa mattina, eseguito da polizia e digos, si è creato un presidio di solidarietà dinnanzi allo spazio, con il diffondersi della notizia dell'opzione manu militari scelta. Uno sgombero che per certi versi era atteso dai compagni, alla luce dei piccoli sabotaggi (taglio acqua, luce, gas) subiti nell'ultima settimana ma soprattutto dinnanzi al procedere della richiesta di sgombero che s'annidava tra le fila della politica cittadina, nella quale ritroviamo tutta la miseria del nostro tempo, con un Partito Democratico silente e volto al rincorrere la destra, con un Partito della Libertà che si erige a garante della sicurezza e dell'ordine cittadino. Altra risposta securitaria alla crisi, a chi si ribella e resiste, a chi non si lascia catturare dalla compatibilità e dalla politica.
Le iniziative che erano in programma allo spazio Guernica non si fermeranno, vivranno per il momento altrove, dentro la città. Per il prossimo 16 gennaio è in programma una giornata di mobilitazione nel centro cittadino contro lo sgombero dello spazio occupato Guernica.


fonte: InfoAut

Nessun commento:

Notizie Correlate