23 novembre 2009

Intimitazioni e aggressioni fasciste a Piacenza e Barcellona Pozzo di Gotto

A Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, nella notte tra venerdì e sabato scorso, ignoti, hanno cercato di forzare la porta d'ingresso del circolo 'Ottobre Rossò del Prc e, non riuscendoci, hanno poi lanciato uova contro la stessa sede. Il giorno prima alcuni attivisti erano stati oggetto di gesti di intolleranza mentre si trovavano in piazza Alfano.

A Piacenza, un militante di destra Manuel Foletti di 21 anni ha accoltellato due giovani militanti di Rifondazione. . Foletti, arrestato nella notte è accusato di tentato omicidio per l'accoltellamento al collo e di lesioni con sfregio permanente per la coltellata al volto ai danni dell'altro militante di rifondazione. Il Pm Ornella Chicca ha chiesto un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per l'accusato. Su tale richiesta si pronuncerà il Gip. Il fatto era avvenuto intorno alla mezzanotte fra sabato e domenica alla cooperativa dell'Infrangibile, storico ritrovo della sinistra piacentina. Foletti, considerato vicino alla destra radicale, con altri due giovani sarebbe entrato nel locale cantando bandiera rossa e sfoderando una bandiera con la svastica. Da qui il parapiglia proseguito in mezzo alla strada. Due giovani di Rifondazione erano stati accoltellati, appunto uno al volto e l'altro al collo. Un paio d'ore più tardi Foletti era stato arrestato dagli uomini della Digos con l'accusa di lesioni gravi

Nessun commento:

Notizie Correlate