25 settembre 2009

Minacce al sacerdote che ha definito "mercenari" i paracadutisti della Folgore

Don Giorgio De Capitani, il prete brianzolo che alcuni giorni fa ha definito `mercenari´ i sei paracadutisti uccisi in Afghanistan, attirandosi per questo minacce e insulti, è stato posto sotto stretta sorveglianza della polizia.La decisione è stata adottata dopo che l´altro ieri un giovane qualificandosi come appartenente alla Folgore, lo ha avvicinato per esprimergli la sua contrarietà, al punto che alcuni testimoni hanno temuto un´aggressione e lo hanno allontanato.Ma nei giorni precedenti il sacerdote, che vive e celebra messa nella piccola frazione di Monte di Rovagnate (Lecco), era stato preso di mira con mail e telefonate. Da quando è scoppiato il caso in molti evitano le sue funzioni, ma ce ne sono altrettanti che arrivano da lontano per assistere alle prediche. Intanto don Giorgio continua ad esternare anche attraverso il suo blog via internet http://www.dongiorgio.it/


1 commento:

Anonimo ha detto...

Ma quando finiranno di istigare paura e odio?
Una persona può pensarla diversamente dagli altri e non per questo deve subire minacce e insulti.
Siamo o non siamo in un Paese libero e democratico ?

Notizie Correlate