25 settembre 2009

Brindisi: Aggressione fascista

Dentro al Teatro Verdi, una dozzina di ragazzi ,in assetto da squadrismo, da far invidia ai picchiatori fascisti sono scesi dalle loro moto e hanno aggredito in modo premeditato uno studente noto a Brindisi, per essere un' antifascista, che si è sempre battuto a difesa dei più deboli ..... non c'è stata alcuna provocazione, nè parole, tra i 2 gruppi, niente i giovani aggrediti erano seduti per terra a parlare 4 ragazzi e 2 ragazze sono stati aggrediti prima con lancio di bottiglie, sassi e pezzi di legno...poi successivamente picchiati selvaggiamente 2 ragazzi, dal branco. Increduli i passanti che non sono intervenuti nella rissa, dopo la bravata il branco di aggressori è scappato in sella alle loro moto investendo un passante ...coinvolti i tavolini di un ristorante che affaccia sulla piazza...chiamati immediatamente le forze dell'ordine, successivamente sono riusciti a bloccare il branco di aggressori davanti al BAR il ROSSO E NERO sono volati schiaffi e insulti anche nei confronti di un agente........QUESTO è FASCISMO ....la zona puntualmente è presidiata da forze dell'ordine DIGOS FINANZA, POLIZIA eCARABINIERI ma questa sera dietro al Teatro Verdi non c'erano ......ORA BASTA, basta non vogliamo altri poliziotti, non vogliamo altre guardie che non guardano, ora basta...cosa dobbiamo fare??? Si raccomandano tutti i giovani e meno giovani a girare in gruppo e mai soli,....sono tornati i tempi neri...QUESTO è FASCISMO.....incredibile il fatto che si spendano tanti soldi per fare la caccia all'immigrato senza permesso di soggiorno , non è possibile reprimere e colpire le fasce più deboli e lasciare liberi ed indisturbati squadre di persone che girano armate, in branco con lo scopo di fare violenza su qualsiasi persona debole, da far invidia alle squadre fasciste del ventennio. La redazione di pugliantagonista.it esprime PIENA SOLIDARIETà A V. ragazzo antifascista picchiato questa sera e alle altre 5 persone aggredite premeditatamente da brindisini, non da immigrati ma da brindisini, bulli e fascisti. Nei prossimi giorni presidi antifascisti saranno presenti nella città, mostre fotografiche e volantinaggi. Nell'aggressione coinvolti i ragazzi dell'Unione Degli Studenti che in questi giorni hanno aperto un mercatino del libro usato nella sede dei Comunisti Italiani, coinvolta anche una ragazza di Rifondazione Comunista.

redazione di pugliantagonista.it

1 commento:

Enly ha detto...

Con tutte le aggressioni che questi personaggi dal saluto romano fannonon c'è da stupirsi, ne avvengono tante tante e tante(Pultroppo...) per giunta verso i più deboli o in venti contro 1 o due persone di diverso colore o diverso partito politico, questa a Brindisi secondo me e una delle tante aggressioni fasciste fatte in Italia è doveroso condannarle.
Queste aggressioni da parte di questi giovinastri fascisti avvengono non solo in centri sociali, nei circoli Arci ma anche nelle scuole e nelle strade, spesso queste violenze sono taciute dalle forze dell'ordine.

Notizie Correlate