24 maggio 2009

Roma: aggressione fascista contro al comunità bengalese

Ancora un'aggressione squadrista a Roma, stavolta ai danni della comunità bengalese in procinto di festeggiare il capodanno in un parco della capitale. Hanno colpito in una ventina, arrivati alle 2.15 di notte con spranghe e bastoni.Questa notte, intorno alle due del mattino, una ventina di fascisti armati di mazze e bastoni hanno compiuto in pieno stile squadrista una violenta aggressione contro 4 giovani della comunità del Bangladesh intenti a terminare l’allestimento degli spazi per il festeggiamento del capodanno Bangla concessi dal Municipio VI all'interno di Villa Gordiani. Un giovane è stato ferito ed ora è in ospedale; stand e gazebo completamente distrutti. La comunità bengalese e l'associazione Dhuumcatu ricordano in un comunicato che nei giorni precedenti, come comunità nazionale e associazione, avevano denunciato i ripetuti ostracismi da parte del Campidoglio e del Municipio VI atti ad impedire i festeggiamenti al parco di Centocelle (presso via Casilina).Alla fine Comune e Municipio VI hanno concesso di organizzare il capodanno a Villa Gordiani, luogo che era stato sempre rifiutato proprio perchè a rischio. Ed infatti, stanotte, l'attacco fascista. Il comunicato si conclude “ A chi volesse far passare il raid di questa notte come un'azione di un gruppetto di "bulli", rispondiamo che esso è di matrice razzista ed anche istituzionale”.
fonte: Indymedia

Nessun commento:

Notizie Correlate