6 marzo 2009

Frascati: Collettivo studentesco denuncia il comportamento repressivo della polizia.

Il 4 marzo a Frascati(rm), il ministro dell' istruzione Gelmini avrebbe dovuto partecipare ad una conferenza presso l' ESA. Una cinquantina di studenti e studentesse dei licei dei castelli romanis ono stati bloccati per circa un ' ora alla stazione di tor vergata, nei pressi di Frascati. Identificati per manifestazione non autorizzata, due di loro sono stati portati e trattenuti al commissariato di Frascati per il sequestro di volantini e striscioni. Denunciamo l' atteggiamento repressivo e smisurato delle forze dell' ordine nei confronti di quegli studenti che legittimamente e pacificamente volevano contestare il ministro Gelmini, firmataria della riforma che sancisce il colpo finale della scuola pubblica attraverso tagli strutturali, il ritorno al maestro unico, il blocco delle assunzioni del personale scolastico.In questo contesto di palese crisi strutturale del sistema capitalista, che sta producendo il fallimento dei sistemi bancari e finanziari, la chiusura di tante medie e piccole imprese, il licenziamento di centinaia di migliaia di precari, il disegno del governo appare chiaro: far fronte alla crisi con tagli a scuola, università, ricerca e sanità da una parte, e politiche securitarie e xenofobe volte a delineare una svolta autoritaria nel paese dall' altra. Esemplare quanto successo sabato a Bergamo, dove antifascisti e antifasciste, cittadini e cittadine, scesi in piazza contro l' apertura della sede di forza nuova, nota organizzazione di stampo fascista, sono stati brutalmente caricati e fermati dalle forze dell' ordine.

CUS Castelli romani collettivo unitario studentesco dei castelli romani

Nessun commento:

Notizie Correlate