25 novembre 2008

Bologna: Rinvio a giudizio per occupazione della stazione

Il segretario del Prc di Bologna Tiziano Loreti e il coordinatore della Rdb/Cub Massimo Betti sono stati rinviati a giudizio insieme ad altre trenta persone, per interruzione di pubblico servizio, dal Gup di Bologna Andrea Scarpa per la manifestazione del 20 marzo 2003, quando alcuni binari della stazione di Bologna vennero occupati contro lo scoppio della guerra in Iraq. Il processo si terrà a giugno 2009. Il gup ha prosciolto altri cinque indagati e assolto una sesta indagata che aveva chiesto l'abbreviato (per lo più di area anarchici) perchè nel capo di imputazione si fa riferimento all'occupazione dei binari uno, due e tre, e loro occuparono in realtà il quarto binario. Tra i rinviati a giudizio anche alcuni leader dei disobbedienti bolognesi, come Domenico Mucignat e Vittorio Sergi che hanno anche l'aggravante «per essersi resi promotori - secondo il capo di imputazione formulato dal Pm Morena Plazzi, che aveva chiesto il rinvio a giudizio per tutti - dell'azione, portandosi per primi sui binari in direzione di un Eurostar in arrivo da Taranto, bloccato all'ingresso della stazione, ponendosi alla testa dei manifestanti e rivolgendo loro frasi di incitamento alla realizzazione del blocco dei treni». Per tutti l'accusa è di aver occupato «unitamente a numerose altre persone non identificate, al termine di una pubblica manifestazione di protesta contro l'intervento Usa in Iraq, i primi tre binari della stazione centrale di Bologna permanendovi per circa un'ora e mezzo, dalle 13 fino alle 14.30». Da qui l'interruzione di pubblico servizio, con il blocco della circolazione e ritardi per 118 treni compresi tra due e 152 minuti.
Fonte: ANSA

Nessun commento:

Notizie Correlate