11 luglio 2008

Proteste e lenzuola in fiamme al Cpt milanese di via Corelli

Notte agitata nel Centro di permanenza temporanea per immigrati irregolari. Durante la contestazione, presidio no global all'esterno della struttura

Urla, strepiti e qualche lenzuolo dato alle fiamme, ma alla fine tutto si è risolto senza grandi problemi. E' questo il bilancio di una protesta, scoppiata la scorsa notte al Centro di permanenza temporanea (Cpt) di via Corelli, a Milano. Il tutto mentre all'esterno della struttura dove sono rinchiusi i cittadini extracomunitari in attesa di espulsione si svolgeva un presidio di no global. La contestazione è scattata verso l'1.30 quando un "viado" ha chiesto di essere visitato dai sanitari della Croce Rossa in servizio all'interno del Cpt, senza ottenere però soddisfazione. Dopo gli accertamenti, i medici hanno spiegato infatti di non aver rilevato patologie significative, scatenando la rabbia del paziente e di altri detenuti. Gli immigrati hanno dato fuoco a quello che si trovava nelle salette adiacenti agli alloggi e, probabilmente via telefonino, hanno avvisato alcuni esponenti dell'area antagonista, accorsi a sostenere la protesta dall'esterno. Subito sono intervenuti gli agenti e i vigili del fuoco e la situazione si è normalizzata verso le 4.30, mentre la manifestazione di solidarietà si era conclusa circa un'ora prima.


Nessun commento:

Notizie Correlate