12 maggio 2008

Razzismo a Bolzano, “nazi” accoltellano due giovani cosentini

Il tremendo gesto durante un’ennesima violenta lite. I ragazzi costretti a rivolgersi al pronto soccorso per farsi curare le ferite. I responsabili sarebbero naziskin I componenti di un gruppo musicale, in Trentino per partecipare a una rassegna, sono stati aggrediti da alcuni giovani del posto L’accento calabrese è facilmente riconoscibile un po’ come quello partenopeo, che fa molto made in Italy ad ogni latitudine. Proprio a causa delle vocali troppo aperte e delle dentali troppo marcate, due ragazzi cosentini, componenti di un’emergente band locale, sono incappati in una brutta avventura laddove la frontiera è ad uno schioppo di dita. Mentre si trovavano a Bolzano per un concerto, sono stati aggrediti da un gruppetto di naziskin che, in nome di chissà quali valori, ad un certo punto è ricorso anche all’utilizzo di coltelli. Le motivazioni andrebbero ricercate in cause per così dire “territoriali”, dato che i giovani dalla testa rasata non avrebbero affatto gradito la dizione di chi, dal profondo sud, era alle porte delle Dolomiti solo per amore di una chitarra elettrica e di un basso. La colluttazione, avvenuta sotto gli occhi allibiti dei presenti, è durata fino all’intervento delle forze dell’ordine.



1 commento:

Anonimo ha detto...

Confermo a Bolzano sono razzisti verso gli italiani.
Mi madre é andata in gita con un torpedone, é entrata in un negozio e, nonostante fosse in coda, la commessa serviva quelli di lingua tedesca.Ha lasciato le cagate mangerecce li sul banco ed é uscita
I crucci dovrebbero ricordarsi che i loro antenati si sono trasferiti li a seguito dei barbari. Quello é territorio di Roma! E' sempre stato italico quindi che non menino piu' di tanto

Notizie Correlate