28 gennaio 2008

Verona: Il sindaco Tosi vieta la giornata della memoria agli antifascisti

Il sindaco leghista di Verona Flavio Tosi, dopo la città, è riuscito a blindare anche la memoria. Un gruppo di attivisti antifascisti, arrivati domenica mattina al palazzo della Gran Guardia per partecipare alla cerimonia ufficiale in ricordo delle vittime della Shoah, è stato bloccato all'entrata dalla polizia. Inutile l'intervento della senatrice del Prc Tiziana Valpiana, che ha annunciato un'interrogazione sull'accaduto, e del capogruppo del Pdci in consiglio comunale Graziano Perini, che hanno tentato una trattativa con il questore e il sindaco. Niente da fare, i quindici cittadini in odor di centro sociale non hanno potuto entrare. Quando il sindaco, notoriamente legato alla destra radicale - il capogruppo della sua lista civica è uno skin della Fiamma - è uscito dal palazzo per recarsi a depositare la tradizionale corona alla stele dei deportati, s'è beccato comunque la contestazione degli antifascisti.

Nessun commento:

Notizie Correlate