15 gennaio 2008

Treviso: Giovane militante dell'Uds aggredita in treno dai fascisti

Una 18enne trevigiana, coordinatrice dell'Unione degli Studenti, è stata aggredita mentre viaggiava in treno da due sconosciuti che le hanno disegnato a forza su un braccio una croce celtica. Lo rende noto la stessa Unione degli Studenti (UdS), precisando che la ragazza, Ludovica Bragagnolo, ha presentato alla Polfer una denuncia contro ignoti. Secondo la vittima, gli aggressori sarebbe militanti di Forza Nuova che oltre alla croce celtica le hanno disegnato sul braccio il simbolo dell'organizzazione neofascista. L'episodio - riferisce l'UdS - è avvenuto mentre la ragazza, coordinatrice dell'associazione studentesca a Castelfranco Veneto (Treviso), stava tornando in treno a casa, dopo aver partecipato ad un'iniziativa a Bassano del Grappa (Vicenza). I due sconosciuti sarebbero stati attirati dal fatto che la giovane canticchiava "Bella Ciao". Avvicinata la 18enne i due - sempre stando alla denuncia dell'UdS - l'avrebbero spinta fino a chiuderla dentro ad un bagno del treno. Qui, dopo averla minacciata e picchiata, l'avrebbero costretto a subire su un braccio il disegno a pennarello del simbolo già usato dal nazismo. Un episodio che lasciato in stato di choc la giovane la quale, fortunatamente, non ha riportato danni fisici di rilievo dall'aggressione.

4 commenti:

Gippo ha detto...

Mi sembrache in tutti gli articoli che si leggono ci sia solo una versione del fatto. A mio avviso cantare una canzone non può scatenare una reazione simile. Le questioni sono due:
1) i ragazzi sono degli invasati senza freni inibitori. Possibile.
2) evidentemente alla "provocazione" del "bella ciao" si è aggiunto qualche altro atteggiamento equivoco da parte della ragazza. In certi casi basta poco.

Non voglio far passare la vittima per il proprio carnefice, nè scagionare chi ha delle oggettive responsabilità. Ma ciò che si legge sul giornale mi sembra tanto la bomba atomica senza pearl harbor...

UOMO TALPA ha detto...

ma stai zitto gippo. che provocazione può giustificare una cosa del genere?
non ne possiamo più di questa t
olleranza

Anonimo ha detto...

"la bomba atomica senza pearl harbor"

l'ho già letta questa frase...
e anche diverse volte, su diversi siti/blogs.
la provenienza è destrorsa.
è probabile che un capobranco abbia coniato la frase e i simpatici segugi dalle teste rasate, visto che si tratta comunque di una frase ad effetto, abbiano apprezzato e professato l'opera e, visto che stiamo parlando di persone molto mediocri, è chiaro che, non avendo grandi potenzialità, si limitino a cercare di stupire, proprio come fanno i bambini di 4 anni (vedi il "futurista" simpaticone).

Anonimo ha detto...

L'unica verità è la vostra verità! come sempre.....
Abbiamo dovuto aspettare 50 anni per un pò di serio revisionismo storico sulle falsità di una sinistra finto moralista e razzista.
Sarei curioso di conoscere la versione dei testimoni presenti sul treno!

Notizie Correlate