31 gennaio 2008

Roma: Rinviato il processo a carico dei manifestanti contro il carovita

Questa mattina era attesa la seconda udienza del processo a carico di 39 persone accusate di "rapina pluri-aggravata ed eversione degli organi dello stato", per aver preso parte alla manifestazione contro il carovita e per il reddito garantito del 6 novembre 2004. Il presidio organizzato davanti al Tribunale di Piazzale Clodio a cui hannopartecipato oltre 200 persone ha ricevuto poco dopo le 10.00 la notizia del rinvio al 26 febbraio dell'udienza odierna. Motivo del rinvio le dimissioni obbligatorie, come previsto dalla procedurapenale, della Giudice presidente del collegio giudicante, strettamenteimparentata (la sorella) con il pm Fiordalisi artefice nella procura di cosenza del teorema contro la "rete del sud ribelle" accusatadi "turbare l'esecuzione delle funzioni del governo italiano,sovvertire violentemente l'ordinamento economico costituito nel nostroStato, sopprimere la globalizzazione dei mercati economici, alterarel'ordinamento del mercato del lavoro".Contro queste inaccettabili e pesantissime accuse, contro le detenzionipreventive e le custodie cautelari che ne sono seguite, contro larepressione dei movimenti sociali rinnoviamo l'invito a partecipare al corteo previsto per sabato 2 febbraio a Cosenza.

I compagni e le compagne di Roma

Nessun commento:

Notizie Correlate