21 gennaio 2008

Bologna: Un'altra aggressione fascista

Attorno alle 18 di domenica 20 gennaio, in via Azzo Gardino, sono stati vigliaccamente aggrediti un ragazzo e una ragazza, rispettivamente di 19 e 17 anni, iscritti ai GC diBologna. I due giovani si stavano recando al cinema Lumière per assistere alla proiezione di un documentario di Ascanio Celestini.
L'aggressore, che aveva cucito sul giubbotto il simbolo della formazione neofascista terza posizione, ha insultato e minacciato i due compagni dei GC e poi inseguito il tragazzo per le vie limitrofe brandendo un coltello a serramanico.
Adesso basta davvero! Non è pensabile che i nostri compagni per le strade della città debbano rischiare la propria incolumità a causa di bande di neosquadristi. Rinnoviamo il nostro appello ad una mobilitazione generale antifascista che coinvolga tutte le realtà di movimento, le forze politichedemocratiche cittadine e la società civile.

Tiziano Loreti - Segretario Provinciale PRC-SE Bologna

Agostino Giordano - Coordinatore Provinciale Giovani Comunisti PRC-SE Bologna

Nessun commento:

Notizie Correlate