16 settembre 2007

Bologna: Cofferati contro la street parade

«Intollerabile tolleranza zero: vogliamo accessibilità e diciamo basta ai divieti insensati». Torna la street parade in versione tardo estiva, meno antiproibizionista e marcatamente anti Cofferati. E già a Bologna si fanno le barricate. L'evento organizzato dal Livello 57 e da una rete cittadina raccolta sotto il nome «Open the space» non piace al sindaco di Bologna che la considera «incompatibile con la città» e lascia trapelare un certo fastidio per non poter proibirla e per l'orientamento della Questura invece ad autorizzarla. «Non so se verrà convocato il tavolo della sicurezza - ha detto Cofferati - ma voglio ricordare che chi è invitato a quel tavolo, in base a un robusto e apprezzabile galateo istituzionale, non ha alcun potere, chi ce l'ha è solo il prefetto». In quella sede, assicura, «chiederò a prefetto e questore come intendano agire rispetto alla manifestazione, e se mi sarà domandato esprimerò la mia opinione. Poi, sulla base di quello che decideranno, l'amministrazione agirà per la parte che le compete». Il meeting point è fissato per le tre del pomeriggio del 29 settembre e quella cui pensano quelli del Livello è una street che attraversi le vie del centro fino al cuore della zona universitaria. «Una manifestazione pacifica ma rumorosa» dicono gli organizzatori, un corteo contro Cofferati e le sue azioni amministrative, da quelle che riguardano gli orari oltre i quali non si può uscire da un bar con un bicchiere d'alcolico in mano alle ultime affermazioni che invocano più severità verso chi viene sorpreso a scrivere sui muri fino a ipotizzare l'arresto. L'idea è di portare in giro per le strade della città dei furgoncini e alternare piccoli concerti a spettacoli teatrali.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Piena solidarietà a Cofferati che nel quadretto è stato satiricamente ridicolizzato da baffi e divisa.
Piena solidarietà a Cofferati che intende sanzionare gli "insudiciatori dello spray"
Io credo che gli insudiciatori dello spray non sanno cosa vuole dire pagare il condominio, quanto costa l'intonaco delle facciate degli stabili. Quanto valgono i monumenti, gente che fà l'altalena sulla statua del David o Biancone.
Hanno la segatura al posto del cervello, questo è il pensiero di uomo che è ancora di sinistra MA HA VOGLIA DI PROGREDIRE, SI PROGREDIRE!!
NON TOGLIETELA DA BLOG!!

Notizie Correlate