19 luglio 2007

Pacifista picchiata in piazza Manin il ministero condannato a risarcire


Il tribunale civile di Genova ha condannato il ministero dell´Interno a risarcire con 18.000 euro, comprensivi di spese legali, i danni subiti da Simona Zabetta Coda, consulente marketing milanese, colpita a manganellate dai poliziotti alla testa e alle mani, mentre stava partecipando ad una manifestazione pacifica della rete Lilliput, in piazza Manin, durante il G8 del 2001 a Genova.La donna, assistita dall´avvocato Marco Vano, nel suo esposto aveva ipotizzato i reati di lesioni volontarie e percosse. Il consulente nominato d´ufficio ha accertato che la donna ha riportato il 2% di invalidità permanente e 37 giorni di invalidità parziale.La donna, secondo la sua denuncia, durante la carica immotivata della polizia, si trovava seduta sul marciapiede e teneva le mani alzate.

Nessun commento:

Notizie Correlate