26 luglio 2007

MILANO: Sgomberato lo stabile occupato in via Volturno 33


Mercoledì 25 luglio alle h.8:00 una quindicina di agenti in borghese fa irruzione nello stabile occupato di via Volturno, 33. Contemporaneamente, sfruttando il passaggio del cantiere retrostante, un gruppo di carabinieri, in tenuta antisommossa, entra dalle finestre del piano terra. Subito procedono all'ispezione dei 7 piani dell'edificio identificando tutti gli occupanti presenti. Intanto oltre 25 mezzi fra polizia e carabinieri militarizzano il quartiere Isola impedendo ogni via di accesso alla struttura per un raggio di oltre 100 metri. Nel giro di una mezz'ora molti dei compagni presenti in città hanno portato la propria solidarietà agli occupanti di V33. Per l'intera giornata le "forze dell'ordine" hanno presidiato lo spazio per consentire agli operai di eseguire il lavoro di muratura in modo da evitare il temuto rientro degli occupanti. Attualmente lo Studentato Occupato è sottoposto a stretta sorveglianza grazie alla presenza di una guardia privata e del suo cane, i quali permangono all'interno. La Digos ha preferito aspettare il periodo estivo approfittando dello svuotamento della città per far incursione nello stabile e tentare di risolvere in breve quello che altrimenti sarebbe stato uno sgombero sudato. Ecco che in questo modo il vice sindaco De Corato è riuscito a prestar fede alla promessa di "ripristinare l'ordine e la legalità" procedendo all'evacuazione dell'immobile.Ma il progetto dello studentato è svincolato dalle mura di Volturno e per questo lo sgombero di oggi ha rappresentato unicamente una tappa di un' esperienza che di certo non si colclude qui e ora.Non vogliamo che questo sgombero passi sotto silenzio e per questo nei prossimi giorni abbiamo intenzione di mettere in campo numerose iniziative.
Giovedi 26 luglio h.18.00 assemblea cittadina sullo sgombero e la questione degli spazi sociali nella metropoli. (il luogo verrà comunicato a breve)
Venerdi 27 h.19:00 saremo di nuovo davanti a V33 per un presidio -con aperitivo- e per rilanciare il nostro percorso...Contiamo sulla presenza e la partecipazione di tutte le soggettività (individuali e collettive) che in questi mesi hanno attraversato e condiviso l'esperienza di V33.


Gli occupanti di Volturno33

Nessun commento:

Notizie Correlate